mercoledì 4 ottobre 2017

Tolgo un sassolino dalla scarpa : Blogger vs Scrittori


Buongiorno a tutti, sarà che l'antibiotico per adesso mi costringe a convivere con il mal di stomaco visto che lo reggo poco , e quindi la mia vena di sopportazione è satura e quindi sento il bisogno di togliermi un sassolino dalla scarpa .

Ieri leggevo su Facebook l'ennesima ridicola battaglia fra "presunte" scrittrici e blogger , sembra che c'è gente convinta che se i loro libri rimangono bassi in classifica o che semplicemente ricevono critiche o voti bassi ai loro libri la colpa sia tutta dei blogger .

Ci sono gli pseudo scrittori convinti che una recensione ottima a 5 stelle possa fare miracoli, e che invece una negativa possa rovinare la reputazione del libro, ma mai, e dico mai si chiedono il perché al loro libro sia stato dato un giudizio negativo .
Ogni 100 ovviamente ne trovate una di scrittrice che si pone la domanda  e che prende il giudizio negativo per quel che è in fin dei conti , ovvero un giudizio personale , perché sono solo questi, giudizi personali quelli che leggete su Amazon e sui vari blog, e comunque una cosa ancora non l'avete capita di certo, ovvero che i LETTORI non sono stupidi e che non tutti si lasciano trasportare da una recensione positiva o negativa che sia .

Diciamolo chiaro e tondo una volta per tutte, la maggior parte dei blogger non scrive "Recensioni" scrive solamente pareri più o meno buoni, oggettivi, soggettivi che importa , sono solo pareri.
Le RECENSIONI sono altro e non tutti le sanno scrivere , io per prima .

Il Blogger casereccio ( a cui i cosiddetti scrittori o presunti tali richiedono recensioni) è colui o colei che scrive di un argomento per passione, lo fa senza un rendiconto finanziario con la sola finalità di appagare la propria sete di lettura, di curiosità .
E basta con le lamentele , se volete una recensione seria e dettagliata chiedetela ai professionisti del mestiere .

Noi blogger veniamo bistrattati, in alcuni casi insultati perché diciamo quello che ci pare, se il vostro libro non ci è piaciuto perché dobbiamo dire il contrario ?
Nei miei 10 anni come blogger solo una volta mi è capitato di litigare con una scrittrice (self) che mi chiese di togliere dal MIO BLOG il parere che avevo scritto sul suo libro perché non le avevo dato un voto a 5 stelle (in realtà gliene diedi 3), e in qualche modo la recensione non era positiva per come la vedeva lei.

Mi sono fatta il sangue marcio e da allora non leggo quasi più autori self , tranne qualche eccezione e mi trovo benissimo, offro nel mio piccolo spazio una vetrina per tutti con la Rubrica dei Talenti Italiani e mi va benissimo, perché penso che a tutti debba essere data un'opportunità.

Quando richiedete una recensione ( e ribadisco che è un parere personale ) ad un blogger , pensate prima che quella persona (si è proprio una persona) ha una vita , e che per leggere il vostro libro e poter dare un parere vi sta regalando minuti preziosi della sua vita, quindi se anche il suo parere non è quello che vi aspettavate abbiate pazienza, cercate di capire cosa non gli è piaciuto e soprattutto il  perché  il vostro meraviglioso best sellers incompreso lo ha lasciato insoddisfatto.

Siamo tutti essere umani accettiamo il fatto che a non tutti possa piacere ciò che scriviamo , ma non perdiamo mai di vista il fatto che TUTTI noi amiamo la lettura e che non ha proprio senso fare lamentele inutili e battaglie senza senso.

Più Umiltà signori miei da parte di tutti : Scrittori e Blogger compresi !




Detto questo , Buona giornata e Rilassatevi 💝 
perché nella Vita c'è molto altro !

2 commenti:

Alisya Rowiel ha detto...

Ciao Gabry,
capisco perfettamente quello che vuoi dire e concordo con te.
Come scrittrice (se così mi posso definire pur non avendo pubblicato un vero e proprio libro) da una recensione mi aspetto un'opinione sincera che magari metta in luce il perché la mia storia è piaciuta o meno e nient'altro. Non vedo l'utilità e soprattutto lo scopo di avere un'opinione ad ogni costo positiva. Poi quando ho sentito il bisogno di un'analisi più dettagliata e imparziale mi sono rivolta ad un professionista che ha redatto una scheda dove venivano illustrati i punti di forza e di debolezza del mio lavoro. Da quando mi muovo nella blog sfera mi rendo conto però che sono in pochi quelli che partono dal concetto che la propria opera non sia perfetta e di conseguenza accettano le critiche.
Da blogger quello che faccio con chi mi chiede di leggere i suoi libri è precisare prima che ciò che scriverò riflette nel bene e nel male la mia opinione personale, così da non rischiare di essere fraintesa.

Gabriella ha detto...

Ciao Alisya, non sapevo scrivessi anche tu :) , bene mi fa piacere quando deciderai di pubblicare qualcosa la leggerò con piacere.

La cosa che mi intristisce è che gli scrittori che chiedono una recensione ad un blog, lo sanno bene anzi molto bene che i blogger sono solamente lettori appassionati e li cercano per il loro rendiconto personale, se il parere del blogger è a loro favore bene, altrimenti per carità, è il blogger che non capisce che è ignorante che non sa scrivere una "recensione" .
Ed ecco proprio il punto , quello è un parere non una recensione, ma fintanto che è a loro vantaggio la chiamano recensione e poi stanno li a lamentarsi .
A me le chiacchiere vuote mi danno sui nervi, queste continue schermaglie le lascio a chi ci gode nel farle , le polemiche non portano mai a niente di buono .
Ti mando un abbraccio , ci rileggiamo presto
Gabriella