martedì 8 giugno 2010

"La Detective" di Y S Lee

copj13
Trama:

Maggio 1858.

Un'afa soffocante grava su Londra. E spegne, come un'impalpabile velo di cenere i giovani sogni femminili, impigliati nella penombra dei salotti o in vuote promesse di matrimonio. Mary, però, è una ragazza che adora vivere e seguire il suo infallibile istinto. E per lei il destino ha deciso diversamente, conducendola nel cuore infido di una casa, che brulica di menzogne e sotterfugi. Dove nessuno è quello che sembra e il mistero sussurra feroci verità nel fruscio di un armadio, nell'umidità dei muri. Travestirsi da dama di compagnia per indagare è un incarico rischioso. Ma il pericolo più grande ha due occhi scuri. Terribilmente affascinanti...


Parere Personale:

Un libro delizioso che ho letto con un immenso piacere, sia perchè la storia è ben orchestrata ma soprattutto per i suoi personaggi.
Mary Quinn è un personaggio bello, intelligente, furbo ma soprattutto giovane e perspicace. I dialoghi fra lei e James Easton (co-protagonista ...se vogliamo) sono schietti, freschi e ironici al punto da rendere la lettura veramente piacevole.
La storia gira intorno ad un giallo ...Mary Quinn , lavora per un' Agenzia "investigativa" segreta al cui vertice ci sono solo donne (o almeno è quello che ci viene fatto credere) . La copertura dell'Agenzia in questa Londra Vittoriana, dove le donne oltre che a sposarsi e a procreare non hanno altra via di realizzazione e di indipendenza, è quella di passare per una scuola per giovani signorine : l' "Accademia per Ragazze di Miss Scrimshaw" dove la stessa Mary ha studiato e lavorato come insegnante, nonchè addestrata come spia .
Le viene affidata la missione di "spiare" la famiglia Thorold , e così viene assunta come dama di compagnia della giovane Angelica Thorold.
Non sto qui a raccontarvi per filo e per segno tutto quanto, ma ad un certo punto della storia Mary si ritrova affiancata nelle sue indagini da James Easton che vuole scoprire cosa nasconda quella famiglia, per i suoi scopi.
E così i due iniziano a collaborare, e in tutta la storia dall'inizio alla fine ci si rende conto che non tutti sono ciò che potrebbero sembrare ad un primo impatto...e i "cattivi" della situazione potrebbero anch'essi essere vittime di qualcun'altro.
Vi consiglio davvero di cuore questo libro, è stato una bella sorpresa e spero possa piacere anche a voi !
Spero che al più presto pubblichino altri libri con protagonista la giovane Miss Quinn !


Voto:        

Nessun commento: