lunedì 30 gennaio 2017

A Caccia di Libri # 52


Buonasera a tutti, la Rubrica "A Caccia di Libri" cambia un pò, se prima questo spazio era dedicato alle ultime uscite adesso ho deciso di modificarlo un pò e da oggi in poi in questa Rubrica potrete trovare libri che ho scovato in giro sul web, in biblioteca, al mercatino ...insomma nella mia Caccia ai Libri da leggere.
Ma non perdiamo tempo e mi raccomando se li avete letti ditemi il vostro parere  !


Titolo: "Una felicità imperfetta"


Autore: Tina Seskis
Editore: Mondadori
Collana: Oscar BestSellers
Pagine : 320
Anno di Pubblicazione: 2015
Genere : Narrativa Straniera / Contemporanea

Trama:
Su un treno in partenza dalla stazione di Manchester una donna siede tra i pendolari assonnati e si asciuga le lacrime cercando di non farsi notare. Emily ha un matrimonio felice, un figlio, una bella casa. Eppure ha appena abbandonato tutto affidandosi a un biglietto del treno e un nuovo nome. Poche ore prima si è alzata, si è vestita cercando di non fare rumore ed è uscita dalla camera da letto senza nemmeno uno sguardo al marito, sicura che se lui si fosse svegliato le avrebbe impedito di andarsene. Invece la sua partenza è stata incredibilmente facile, è bastato prendere un po' di denaro, infilare le cose indispensabili in borsetta e non pensare alle persone che si stava lasciando alle spalle. Emily è determinata a cercare un nuovo inizio, a costruire per la nuova se stessa una vita del tutto opposta a quella giudiziosa e perbene che ha condotto fino a quel momento, ma un'ombra non l'abbandona: il ricordo della sorella gemella, Caroline, che l'ha sempre odiata e che, apparentemente, ha cercato di rovinarle la vita in tutti i modi possibili. Ma quale segreto lega le due sorelle, quale evento nel loro passato incombe funesto sulla fuga di Emily? E soprattutto, è davvero così semplice sparire e iniziare tutto da capo?

Non so ma questa trama mi intriga, mi piace quando i personaggi compiono strani percorsi ovvero quando escono dalla loro vita ordinaria lasciandosi alle spalle come in questo caso una vita all'apparenza perfetta. Chissà che misteri si celano dietro ...


 Titolo: "L'albero della Febbre"

Autore: Jennifer McVeigh
Editore: Mondadori
Collana: Oscar BestSellers
Pagine : 378
Anno di Pubblicazione : 2013
Genere : Narrativa Straniera

Trama:
Londra, 1880. Quando suo padre muore all'improvviso, Frances Irvine, cresciuta negli agi della buona società inglese, si ritrova a diciannove anni sola e sommersa dai debiti. È quindi costretta ad accettare la proposta di matrimonio del cugino Edwin Matthews, medico giovane e ambizioso per il quale iei non prova alcuna attrazione, e a raggiungerlo in Sudafrica dove lui ha deciso di esercitare la sua professione. Nel corso del lungo viaggio in nave che la condurrà dal futuro marito, Frances conosce William Westbrook, un uomo affascinante e misterioso del quale si innamora follemente. Giunta a destinazione sposa comunque il cugino, ma la vita nelle aride e inospitali distese del Karoo è molto diversa da quella cui era abituata a Londra. Frances è così concentrata su se stessa e sulle proprie sventure che presta poca attenzione all'incredibile e maestosa bellezza della natura che la circonda, ma soprattutto si lascia trascinare in una torbida storia d'amore illecito, cieca di fronte all'integrità e al valore dell'uomo che ha sposato. Edwin, infatti, preoccupato dall'epidemia di vaiolo che sta decimando gli indigeni impiegati nelle miniere di diamanti di Kimberley, denuncia molto coraggiosamente chi li sta sfruttando, mettendo così a repentaglio i grandi patrimoni dei ricchi proprietari bianchi.

Direi che qui c'è abbastanza carne al fuoco, non so il perchè ma mi ricorda un film che avevo visto tempo fa anche se l'ambientazione è diversa.

 Titolo: "Il colore della Memoria"

Autore: Care Santos
Editore: Salani
Collana: Romanzo
Pagine : 585
Anno di Pubblicazione : 2012
Genere : Narrativa
( Anche in Edizione Tea)

Trama:
Barcellona, 1932. In una vigilia di Natale apparentemente simile alle altre, Maria del Roser Golorons vedova Lax esce con la fedele domestica Conchita per trascorrere tutta la giornata ai Grandi Magazzini El Siglo, inconsapevole degli eventi che stanno per travolgere la sua famiglia e la sua città. Pochi anni più tardi, alle soglie della guerra civile, il celebre pittore modernista Amadeo Lax dipinge il suo capolavoro in ricordo della moglie Teresa che lo ha abbandonato: un affresco superbo, fatto di luci intense e contrasti imprevisti, che nella sensualità del tratto nasconde un'oscurità indecifrabile. Quasi ottant'anni dopo, l'esperta d'arte Violeta Lax, nipote di Amadeo, riceve un misterioso invito da una sconosciuta signora italiana che afferma di avere importanti notizie da comunicarle. Incuriosita, Violeta decide di incontrarla, ma prima vuole fermarsi a Barcellona per visitare la casa di famiglia, ormai in stato di abbandono, e ammirare per l'ultima volta l'affresco realizzato da suo nonno prima che venga rimosso. Inizia così per Violeta un viaggio nel tempo sulle tracce della storia familiare, lungo i vicoli e le strade eleganti di una Barcellona scintillante e piena dell'energia irrefrenabile dell'inizio del Novecento; lungo le fortune e le disgrazie dei Lax, segnate dall'arte di Amadeo, genio crudele che interpreta nelle sue opere tutta l'inquietudine, la brama di certezze e la brutalità della nuova epoca.

Mi piacciono le storie familiari perché vengono fuori sempre misteri e segreti che non ti aspetti .



 Voi avete già letto questi libri ? Se si, cosa ne pensate li consigliate ?
Fatemi sapere che sono curiosissima !!!  💞

Un abbraccio
Gabriella 💗

4 commenti:

Beth Book ha detto...

Una felicità imperfetta è quello che mi intriga di più. L'avevo adocchiato quando uscì in copertina rigida, ma poi non l'ho più preso. Magari lo reinserisco in wish list.

Anna Xoxo ha detto...

Ciao Gabriellina ti consiglio -Il colore della memoria- molto bello l'ho letto subito dopo che era uscito e ricordo ancora alcuni passi mentre gli altri due libri non li ho letti anzi non li ho mai nemmeno visti, se li leggi tu aspetto la rece.
Xoxo
Anna

Gabriella ha detto...

Ciao Beth anch'io lo avevo adocchiato e proprio come te poi lasciato perdere ma rileggendo la trama ho provato nuovamente curiosità e stavolta mi piacerebbe leggerlo :) davvero.

Un abbraccio
Gabri

Gabriella ha detto...

Anna tesoro aspettavo un piccolo incoraggiamento e adesso l'ho avuto !
Grazie corro in biblioteca a prenotarlo !
Un abbraccio anche a te
Gabri