lunedì 18 maggio 2015

"Elizabeth a Rügen" di Elizabeth Von Arnim


Titolo : "Elizabeth a Rügen"


Titolo Originale : "The Adventures of Elizabeth in Rügen"

Autore : Elizabeth Von Arnim
Editore : Bollati Boringhieri
Collana: Varianti
Pagine : 218
Anno : 2015
Genere : Narrativa Straniera





Trama:

Mentre la siccità minaccia l'amato giardino, Elizabeth decide di intraprendere un viaggio in compagnia della cameriera e del cocchiere, in un'isola del Baltico, Rügen. Tutto procede per il meglio: Elizabeth fa il bagno in mare, visita la sperduta Vilm, si gode le bellezze della natura evitando i luoghi frequentati dai turisti. Ma all'improvviso spunta la cugina Charlotte, una trentenne laureata a Oxford, sposatasi giovanissima con un eminente filosofo molto più vecchio di lei, e ora accesa sostenitrice della causa femminile. La presenza di Charlotte e i caratteri diversi delle due cugine rischiano di turbare la vacanza solitaria di Elizabeth. Al settimo giorno, il colpo di scena: le due cugine si imbattono nel marito di Charlotte, il celebre quanto bizzarro professor Nieberlein, che alla passione intellettuale abbina quella per le donne. Il viaggio si trasforma presto in una serie di rocambolesche avventure che vedono la protagonista e il simpatico vegliardo alla ricerca della fuggitiva Charlotte. Una sussiegosa gentildonna inglese dai modi spocchiosi e dalle vedute ristrette e il figlio, un giovane di bell'aspetto innamorato della cultura tedesca, si uniscono al vorticoso carosello di fughe e inseguimenti.

Parere Personale :

Questo è il primo libro di Elizabeth Von Arnim che leggo, era da tanto tempo che m'incuriosiva questa scrittrice e si è rilevata alla fine una bellissima sorpresa.
La storia ci viene raccontata attraverso lo sguardo educato, gentile, ironico e raffinato di Elizabeth che quasi come un racconto di viaggio o come una guida turistica molto alternativa ci narra la sua vicenda, la sua gita sull'incantevole isola di Rügen. 
Elizabeth guarda il mondo con occhi limpidi, cerca le bellezze della natura e se ne innamora tanto che anche le più strambe disavventure vengono sempre vissute con semplicità e una buona dose di buonsenso (anche dove proprio di buonsenso se ne potrebbe far a meno).
Metteteci due compagni di viaggi come il cocchiere August , giovane e facilmente impressionabile e la cocciuta e austera dama di compagnia Gertrud e avrete un trio strampalato ma simpatico, inoltre le vicende di Elizabeth vengono "disturbate" dall'arrivo della cugina Charlotte che ha abbandonato casa, figli e marito per vivere una vacanza all'insegna dell'indipendenza.
Charlotte ed Elizabeth hanno due modi di vedere la vita diversi e diversi sono i loro approcci con l'indipendenza. Ciò a cui anela Charlotte è l'emancipazione femminile , per Elizabeth è la tranquillità familiare e domestica. Due modi diversi di vedere le cose e proprio queste diversità rendono le due donne simpatiche a modo loro.
Inoltre la natura qui in questo libro ha una parte davvero insostituibile, leggendo vien quasi voglia di partire con Elizabeth per vedere il Mare del Nord, la meraviglia di una natura in cui il turismo di massa non ha ancora artigliato tutte le bellezze naturali.
Non si può certo dire che la scrittrice non abbia uno stile tutto suo , infatti la sua scrittura che a volte sembra un pò prolissa alla fine si rivela in tutta la sua eleganza , un libro che mi ha lasciata con una gran voglia di leggere qualche altro libro di questa brava scrittrice .


Voto

5 commenti:

daisy d ha detto...

Questa storia insieme alla tua recensione mi hanno incuriosita moltissimo.

MissGabrielle ha detto...

Ciao Daisy, non avevo mai letto nulla di questa scrittrice e pur trovando il suo stile un po' prolisso non posso negare che è anche elegante e piacevole.
È stata una scoperta :)
Ciao e un abbraccio
Gabri

MissGabrielle ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lady Debora ha detto...

In ebook ne ho qualcuno di libri di questa autrice perché sono curiosa di scoprire com'è dopo tante belle recensioni ma ancora non mi decido... comunque cambiando discorso l'ho letto Il tuo meraviglioso silenzio.. *_* mamma mia quando è bello me ne sono innamorata! Ho avuto un brivido per quanto è bello il finale

MissGabrielle ha detto...

Prima o poi verrà il momento giusto per iniziare uno dei suoi libri, vedrai !
Ohhh bellissimo "Il tuo meraviglioso silenzio" è un romanzo di quelli che difficilmente dimentichi, sono pienamente d'accordo con te sul finale !
Baci
Gabri