martedì 21 aprile 2015

"Love & the City. L'amore ai tempi dell'Expo" di Lidia Di Simone



Titolo: "Love & the City" L'amore ai tempi dell'Expo.


Autore : Lidia Di Simone
Editore : Mondadori
Collana : Omnibus
Pagine : 300
Anno : 2015
Genere : Romance Contemporaneo






Trama:
Amanda, detta Mad, ha 28 anni e un corpo da atleta. Lo era davvero, fino a quando un suv l’ha investita mentre si allenava, mettendo fine alla sua carriera. Così Mad ha dovuto giocare una nuova mano con le carte che la vita le ha riservato. Si è laureata in architettura e ha iniziato uno stage nel più prestigioso studio londinese. Qui incontra due persone che cambieranno il suo destino: la cinese Eli Ching, che commissiona agli inglesi un nuovo quartiere per Shanghai, e Alistair Wolf, archistar acclamata, burbero e affascinantissimo. Tra Amanda e Mr Wolf nasce una passione profonda e sconvolgente, che alterna momenti intensissimi ad altri di gelo improvviso... Che cosa prova davvero, e che cosa invece nasconde Mr Wolf? Mad è travolta da una tempesta di emozioni, dalla dolcezza alla paura all’eccitazione (come nell’incredibile incontro al buio al 68° piano dello Shard, il nuovo grattacielo di Renzo Piano)... Solo allontanarsi può chiarirle le idee. Ed è a Milano che Maddie approda: nella città dove fervono i lavori per l’imminente EXPO 2015, alla ricerca di un nuovo equilibrio. Ma con Mr Wolf è sempre come stare su una trave sospesa nel vuoto, e senza nemmeno il casco da cantiere...



Parere Personale :

Ultimamente sto scoprendo che molte scrittrici italiane non hanno nulla , ma proprio nulla da invidiare alle loro care colleghe d'oltreoceano . Una fra queste è proprio Lidia Di Simone che con questo romance contemporaneo ci regala una bellissima storia d'amore , di sofferenza ma anche di scelte difficili, l'amore stesso è forse la scelta , sempre "se" di scelta si può parlare quando una donna si innamora perdutamente dell'uomo che pur completandola in parte come donna allo stesso tempo la fa soffrire.
Maddie , la protagonista di questo romanzo è un'ex atleta che ha dovuto interrompere la sua carriera agonistica nonché il sogno di vincere le Olimpiadi , perché vittima di un pirata della strada che l'ha investita mettendo così la parola fine ai suoi giorni di gloria e ai suoi sogni.
Ma lei è riuscita con grande fatica a rialzarsi e a ri-inventarsi una nuova vita, ha studiato tanto da arrivare a laurearsi in Architettura ed è proprio grazie ad uno stage che viene assunta in uno degli studi di architettura più famosi della City la Wolf&Anderson .
Wolf è uno degli architetti più in gamba del mondo, nonché il nuovo capo di Maddie , quando per uno strano caso viene coinvolta in un lavoro a Shanghai eco che le cose fra lei e il grande Wolf si fanno roventi.
Ma non aspettatevi la solita storia della minestra riscaldata, il loro rapporto è piuttosto complicato visto che proprio il carattere di Alistar Wolf è decisamente "difficile" .
E' un uomo alfa, di quelli che ottengono sempre quello che vogliono, ma il rapporto con Maddie lo mette in difficoltà , e per una ragione ben precisa che non posso svelarvi ma che capirete quando leggerete il libro.
Qui non siamo davanti al solito belloccio e arrogante, anche se entrambi gli aggettivi si sposano bene con Wolf, ma siamo davanti ad una persona molto complessa, in alcuni punti è stato perfino difficile comprendere il suo comportamento, passa dal sexy e premurosissimo  uomo che tutte sogniamo, all'uomo più indifferente che mai vorremmo, è un controsenso vivente, e tutto questo manda in paranoia la nostra Amanda .
Di Amanda vi dirò che a tratti ho fatto un pò fatica a seguire i suoi processi mentali, e una cosa che mi ha un pò dato sui nervi sono le sue lacrime e i suoi malesseri , forse un po' troppo ripetitivi.
C'è ovviamente nella storia un bel colpo di scena che sconvolge la storia e che vi farà vedere i protagonisti sotto tutt'altri occhi, e che mi ha sorpreso ma che ho trovato veramente tosto.
Unica pecca che ho trovato al libro e per cui non darò il massimo dei voti è alla fine....è come se mancasse qualcosa per chiudere il cerchio...forse il fatto che nessuno dei due abbia detto mai in tutto il libro "ti amo" ?
Non lo sò, certo si avverte il fortissimo sentimento fra i due, non c'è bisogno di dirlo a chiare lettere , ma quell'ultima scena a Milano mi ha lasciata insoddisfatta....peccato .


Voto : 


2 commenti:

Viviana C. ha detto...

Ne ho sentito parlare ed è nella mia Wish List che si allunga sempre di più ahahahahha :p

MissGabrielle ha detto...

Ciao Viviana ti capisco , io della mia ho perso il conto, altro che chilometrica....
E comunque questo è una bel libro, te lo consiglio ;)
Ciao