venerdì 30 novembre 2012

"Sarà Magia" di Laura Kinsale


Titolo Originale : "Uncertain  Magic"
Editore: Mondadori
Collana : "Emozioni"
Anno: 2010
Pagine: 440

Trama:
Faelan Iveragh è un nobile decaduto, con un che di diabolico, e non è ben accetto in società. Eppure Roddy, erede della ricca dinastia dei Delamore, è convinta che sia davvero lui il marito perfetto. Perché Roddy è dotata di un dono ingombrante : può percepire i pensieri degli uomini. Tranne quelli del conte Faelan, il quale non esita a sposarla in cambio  della cospicua dote con cui può finalmente sistemarsi. Tra le sue braccia , Roddy trasforma in realtà i propri sogni di passione, ma solo per svegliarsi ogni giorno nel tormento dei cupi segreti nascosti nella mente dello sconosciuto al suo fianco. Consumata nel desiderio che solo lui riesce a farle provare, Roddy può prestare ascolto unicamente alla voce del cuore.


Parere Personale :

Pochi sanno descrivere i tormenti dell'animo umano come la Kinsale, con quella capacità di mettere a nudo anche anche l'animo meno nobile , eppure facendone risaltare mille e più sfaccettature.
Quando ho iniziato questo libro sapevo solo che la Kinsale è una scrittrice molto brava ,avendo letto già un altro suo romanzo qualche anno fà "La Figlia del Matematico" che mi era piaciuto molto.

La storia in questo romanzo sembra almeno all'inizio una delle più classiche, l'uomo con la reputazione peggiore in assoluto sposa la ragazza ricca e innocente...eppure già si intuisce qualcosa di magico visto che Roderica (chiamata Roddy) possiede il dono di leggere i pensieri della gente.  Ed è proprio questo che spinge Roddy ad accettare la proposta di matrimonio di Faelan, infatti lui è l'unico  a cui non riesce a leggere nella mente. Per lei è come sentirsi finalmente una persona "normale", non deve alzare nessuna barriera con lui, riesce a sentirsi libera, e inoltre ne è attratta.   Proprio per questa sua mancanza però non riesce a scorgere la verità in lui, deve fidarsi solo della sua parola , e Dio solo sa che con la reputazione che si ritrova Faelan è un grandissimo sforzo di fiducia.
Faelan infatti non ha solo fama di libertino , ma anche di assassino infatti si vocifera che abbia ucciso il suo stesso padre, e non è facile per la stessa Roddy negare tale eventualità.
Ma più della trama la cosa che colpisce in questo romance è la figura di Faelan , così misteriosa eppure così vivida. Un uomo ad un passo dalla pazzia (tema quasi ricorrente nei romanzi della Kinsale...che sia una casualità ?) o almeno è quello che teme , ma profondamente legato alla sua terra e alla donna che ama .
E' bellissimo il rapporto fra Roddy e Faelan, intenso , appassionato ma anche profondo.
E' un romance che consiglio di leggere, anche se devo ammettere che l'unico nota stonata che ho trovato è verso la fine , quel tocco di magia lo avrei anche evitato , visto che a me non piacciono particolarmente le storie con essere fatati.
Per il resto ve lo consiglio .

Voto : 


8 commenti:

Lady Debora ha detto...

Sembra molto carino.. messo in lista ^_^ non ho mai letto nulla di questa autrice mi segno pure l'altro libro che hai citato di questa autrice :)

MissGabrielle ha detto...

Sono entrambi belli, perché non sono i "soliti" romanzi rosa e basta, soprattutto "La figlia del matematico" .

daisy d ha detto...

Ho comprato e letto entrambi i libri citati di questa autrice sull'onda di commenti entusiastici ma purtroppo a me non sono piaciuti per niente.Ho trovato la storia d'amore in questo libro assurda e caotica soprattutto nella parte finale. Personalmente ho chiuso con questa scrittrice che però vedo piace a molte.

FairyRain ha detto...

Hai espresso perfettamente tutto ciò che la lettura di questo romanzo ha suscitato anche a me! ^_^

..Mary.. ha detto...

Non ho letto nulla di questa autrice!!!però questo libro è intrigante!! grazie per la segnalazione!!!!

..Mary.. ha detto...

Non ho letto nulla di questa autrice!!!però questo libro è intrigante!! grazie per la segnalazione!!!!

Anonimo ha detto...

Giusto un anno fa ho letto La fglia del matematico in un viaggio in treno di 6 ore. Libro bello e toccante. L' autrice in questione mi piace ma la trovo un tantino prolissa, comunque mettero' anche questo libro nella lista dei desiderata ;-)
Invece Gabriella ho appena recuperato "Volto di donna" che dopo la tua recensione di qualche tempo fa avevo cercato e finalmente sono riuscita a recuperare....
Giadona

MissGabrielle ha detto...

Ragazze che bello, pareri contrastanti ! ^^ Mi piace un sacco quando abbiamo modi di vedere diversi .
Sono d'accordo con Giadona quando dice che pur essendo bei libri la Kinsale è un pò prolissa nella scrittura, ma mi ritrovo d'accordo anche con Daisy quando dice che la fine del libro è un tantino assurda ^^ anche a me il finale è risultato un pò indigesto eppure nella sua complessità il libro mi è piaciuto proprio per quel modo della Kinsale che ha di far emergere dei suoi personaggi gli aspetti meno nobili.

@Giadona "Volto di donna" della Brown mi era piaciuto parecchio si, si , appena lo finisci fammi sapere che ne pensi ^^
Un abbraccio a tutte !