sabato 1 settembre 2012

"Mia Piccola Sirena" di Tessa Dare


2° Libro della Trilogia "Wanton Dairymaid "

Titolo Originale : " Surrender of a Siren "
Editore: Mondadori
Collana : "I Romanzi" Classic
Anno: 2012
Pagine : 280

Trama:
Decisa a sottrarsi a un matrimonio senza amore e alle restrizioni della società, l'ereditiera Sophia Hathaway respinge il fidanzato, impacchetta tele e colori e si imbarca sul veliero Aphrodite fingendosi una governante. Desidera una vita libera e anticonvenzionale, ma un conto è tratteggiare a pennello quelle audaci fantasie, un altro è trovarsi faccia a faccia con l'incarnazione di una di queste : l'affascinante quanto pericoloso capitano della nave, Benedict Grayson. Libertino e mascalzone , Gray vive per il profitto e il piacere , ma il talento e la sensualità di Sophia riescono a toccargli il cuore. Al punto che, all'improvviso, è pronto a sfidare qualsiasi pericolo pur di tenerla accanto a sé.


Parere Personale : ATTENZIONE SPOILER !

Non sò proprio da dove iniziare , e visto che da qualche parte devo farlo inizierò dicendo che questo libro è stata una delusione profonda .
Non avevo ancora letto nulla di questa scrittrice, e nonostante questo libro sia il secondo di una trilogia  non ho avuto nessun problema a leggerlo pur non avendo letto il precedente.
Volete sapere perchè reputo questo libro una delusione ? 
Il fatto è semplice, la storia è stupida !
E la sua protagonista femminile una deficiente fatta e finita !
Oh, ma stavolta ho proprio voglia di raccontarvi che tipa è questa qui !
Sophia è un'ereditiera ricca, fidanzata ad un bell'uomo, ma un pò freddino per i suoi gusti , visto che a quanto pare la signorina è di bollenti spiriti , e con l'ormone sempre pronto e allerta ! La signorina in questione è convinta di essere una persona cattiva, perchè bugiarda, visto che non può mostrarsi agli altri facendo capire che è una  donna passionale e che sogna un uomo che riesca a soddisfarla sotto tutti i punti di vista !
Già da questo si capisce che questa qui un pò stramba lo è di certo !
Così per non sottostare alle regole della società che la obbliga a sposarsi con un uomo che non ama , decide di punto in bianco di scappare e di imbarcarsi senza chaperon e sola soletta per le Indie Occidentali !
Vista la mentalità dell'epoca non c'è da stupirsi se una donna sola viene presa per una sgualdrina in una taverna ,ed è così che incontra per la prima volta Gray, che la salva dalle inopportune attenzioni di un marinaio !
Già dal primo sguardo il fuoco si accende fra i due , e di certo non aiuta il fatto di viaggiare sulla stessa nave !
Ora qui le cose si fanno veramente ridicole fatemelo dire !
Lei innocente (che poi tanto innocente non... è visto che disegna scene scabrose del libro donatole da un'amica dal titolo piuttosto fantasioso "Memorie di una lattaia scostumata" ) vergine , fa credere a Gray , nonché a tutto l'equipaggio della nave (di cui lei è l'unica donna a bordo) di essere stata sedotta e abbandonata ! Di essere sessualmente esperta !
 Dite che è un comportamento normale ? Mah io ho i miei dubbi pure se si tratta di storie inventate !
Non parliamo del fatto che cerca di sedurre questo povero Gray in tutti i modi possibili, pure quando lui le dice chiaro e tondo che non vuole saperne di lei , e che non può toccarla perché ha fatto la promessa di non importunarla  ! Insomma arriverà perfino a masturbarsi davanti a lui fino a quando il povero Gray esasperato e prossimo allo sfinimento la accontenta !
Ok fin qui ci siamo arrivati, ah in tutto questo mi sono dimenticata di dirvi che la nostra Sophia non vuole rivelare all'uomo che giura di amare ovvero Gray , il suo vero nome !
Il perché ancora adesso per me resta un mistero ! Visto che aveva pure accettato di sposarlo !
Ma la parte più ridicola è quella del processo (ma non vi dirò nulla di più, ho già detto troppo) , lì la nostra bella Sophia darà il meglio di sè o meglio della sua cretinaggine e immaturità e forse perché no ...anche coraggio e faccia tosta !
Insomma un romanzo che sfiora il ridicolo sia per la storia che racconta , sia per il personaggio di Sophia !
Mi spiace ma a me non è proprio piaciuto !

Voto : 

La Trilogia "The Wanton Dairymaid" comprende :

- Goddess of the Hunt    ( La Dea della Caccia )
- Surrender of a Siren     ( Mia piccola Sirena)
- A Lady of Persuasion   * di prossima pubblicazione in Italia

5 commenti:

..Mary.. ha detto...

Sono senza parole!!!non avevo mai sentito parlare di questo libro e di questa scrittrice!!!ora capisco il perchè!!!
se tutti i suoi libri parlano di storie cosi assurde!!!
Se è innocente lei!!!boh!!!
in quell'epoca non erano tutte timide, che avevano vergogna solo di farsi vedere senza un guanto?
invece questa finisce per masturbarsi, per sedurre un uomo!!!oddio!!!

MissGabrielle ha detto...

In effetti la masturbazione avviene sotto tacito invito del Signor Gray ^^ , ma lei non si tira indietro di certo ! E' piuttosto appassionata la nostra dolce Sophia ^^

daisy d ha detto...

Ho letto il primo di questa serie che mi era piaciuto abbastanza senza mai però coinvolgermi pienamente diciamo una lettura leggera che presto però si dimentica. Quando ho letto la trama di questo ero indecisa se comprarlo perchè la storia mi ispirava poco...alla fine non l'ho preso e vista la recensione ne sono contenta.

Eiren ha detto...

Io ho letto il primo libro della serie, La dea della caccia, in cui Sophia fa la sua comparsa. Il libro in questione era bello, molto sexy, dolce, ben scritto, e i personaggi intriganti. Ma la povera Sophia già lì sembrava stupidina, si inventava storie assurde, si comportava in modo strano...insomma, un personaggio mal scritto o forse mal pensato. Credo che non comprerò Mia dolce sirena (o come si chiama). Ma il terzo della serie di chi parlerà?

MissGabrielle ha detto...

Ciao, io non ho letto il primo libro quindi non ho idea , ma in questo libro Sophia è insopportabile !
Non ho idea nemmeno di chi saranno i prossimi protagonisti.
Ma per quel che mi riguarda non lo comprerò sicuramente .
Ciao a presto !