lunedì 7 dicembre 2009

"Le Osservazioni" di Jane Harris



Trama: 

Bessy Buckley si è svegliata presto stamattina, ha indossato il suo vestito migliore e si è avventurata sulla strada grande per Edimburgo. Attraversare la Terra del Diavolo, il pezzo di Scozia che unisce Glasgow a Edimburgo, non è una cosa semplice per una ragazza che ha quindici anni nel 1863. Ma Bessy è sveglia, così sveglia che deve averla fatta grossa a Glasgow, visto che, non appena ha scorto due poliziotti a cavallo, ha abbandonato la strada grande e si è precipitata nei sentieri di campagna. Davanti a un viottolo, indicato da un'insegna che diceva "Castello di Haivers", Bessy non ha esitato: l'ha imboccato. Dopo tutto, si è avventurata nella Terra del Diavolo per trovare lavoro presso una famiglia importante e magari sposare un giovane nobile...



Parere Personale:


Leggendo le recensioni su IBS che definivano questo romanzo come "leggero" mi ha un pò spiazzato, perchè la storia non ha nulla di leggero, anzi...la storia che racconta è tragica. Ma a renderla "leggera" è la narrazione di Bessy, la piccola, rozza, bugiarda ma intelligente cameriera che si trova coinvolta nella strana vicenda che coinvolge la bella ed elegante Arabella, e le sue strane manie.
La voce narrante è proprio quella di Bessy, che pagina dopo pagina ci racconta la sua vita (tragica e sconvolgente) con una leggerezza ,una semplicità ed un' ironia che  la rende subito simpatica a chi legge la sua storia.
Il romanzo è un intreccio di mistero e follia, troverete apparenti fantasmi, omicidi e suicidi  ed infine un'affetto sincero fra la piccola Bessy e la sua padrona .
Alla fine mi sento di dire che è un bel libro, forse non un libro' indimenticabile , ma pur sempre una  storia da leggere !


Voto:  

Nessun commento: