giovedì 22 febbraio 2018

Le Uscite in Libreria del 22 Febbraio 2018 per HarperCollins Italia



Buonasera a tutti, questi giorni sono un pò pieni e ho orari improbabili lo so, ma portare mio padre a fare gli esami di routine mi occupa quasi tutto il mio tempo libero per adesso e riuscire a programmare un post mi richiede un pò di organizzazione in più 💪
Dando uno sguardo alle uscite di oggi vi segnalo quelle della Harper Collins Italia.




I Fiori non hanno paura del Temporale

Autore: Bianca Rita Cataldi
Editore: HaperCollins Italia
Pagine : 277
Genere : Narrativa Contemporanea
Data di Pubblicazione: 22/02/2018




Trama:
Bologna 1997. La stanza è in penombra e i libri e le musicassette sono sparsi dappertutto. Distesa sul letto, la camicia a quadri e i Nirvana sparati nelle orecchie dal walkman, Corinna muove i piedi a tempo e non stacca il naso dalla pagina. Ha sedici anni, i capelli rossi come fili di rame e un viso ricoperto di lentiggini su cui spiccano due occhi d'acciaio. È la figlia del primo grande amore di sua madre che se ne è andato poco prima del parto. Serena, detta Poochie, ha sette anni, i capelli scuri stretti in due codini fermati da elastici a forma di arcobaleno ed è la sua sorellastra. Il suo desiderio più grande è farsi considerare da quella sorella maggiore così misteriosa, sempre rintanata dietro le pagine di un libro e con le cuffie calcate sulla testa. Vivono in una grande e caotica tribù allargata in cui vige il matriarcato e dove per ogni decisione ci si rivolge al consesso delle antenate riunite nella cappella di famiglia al cimitero. Una famiglia fatta di donne dal sangue cocciuto e in cui nessuna tristezza può resistere di fronte al sapore magico di un tiramisù al pistacchio. Eppure l'equilibrio familiare comincia a vacillare quando Corinna riceve una strana scatola da scarpe chiusa malamente con del nastro adesivo. Dentro ci sono degli oggetti apparentemente scollegati tra loro, ma che sono l'ultimo regalo del suo vero padre, scomparso improvvisamente in un incidente. Corinna non ha dubbi: quegli oggetti hanno un significato e lei deve scoprirlo. Decide così di partire, insieme a Serena, per una caccia al tesoro per le vie di Bologna. La scatola in borsa e un sogno tra i capelli ribelli: trovare il segreto delle sue radici e, inevitabilmente, la propria strada nel mondo.




 New York all' improvviso

4° Libro della Serie "Da Manhattan con amore"

Autore: Sarah Morgan
Editore: Harper Collins Italia
Pagine : 381
Genere : Romance Contemporaneo
Data di Pubblicazione : 22/02/2018








Trama:
Molly, giornalista a New York, tiene una rubrica di consigli su una famosa rivista e si considera un'esperta nelle relazioni di coppia... a patto che si tratti di quelle degli altri! Ancora scottata dalla sua ultima storia, finita male, non ha alcuna fretta di trovare un fidanzato e l'unico amore della sua vita è Valentine, un bellissimo cane dalmata. Daniel è un cinico avvocato divorzista convinto che la vita a due sia una pessima idea. Nei rapporti con l'altro sesso ha una sola regola: non lasciarti coinvolgere, e nessuno si farà male. Ed è una regola che ha intenzione di seguire anche quando si ritrova a prendere in prestito il cane della sorella per conoscere la donna affascinante che vede correre tutte le mattine in Central Park. Sia Molly che Daniel sono certissimi di sapere tutto sull'amore... ma quando si incontrano, tutte le loro convinzioni crollano come un castello di sabbia.





Conoscete queste due scrittrici, avete già letto qualcosa di loro ?
Fatemi sapere che son curiosa ?
Un abbraccio e alla prossima 💝

2 commenti:

Daisy ha detto...

Della Morgan ho letto altri libri. E' un'autrice valida che riesce sempre a conciliare storie romantiche leggermente hot che si leggono facilmente. Ultimamente però non ho letto molto di suo perché mi pare che le storie dei libri più recenti siano un po' ripetitive...
Il libro della Cataldi invece l'ho messo in lista per acquistarlo.

Gabriella ha detto...

Ciao Daisy, fino ad oggi ho letto poco della Morgan quindi non so che dirti, ma anche a me ispira quello della Cataldi e poi la curiosità è molta lo ammetto.
Un abbraccio