sabato 11 febbraio 2017

La scoperta di te - di Anita Leòn [Recensione]


Titolo: "La scoperta di te"

Autore: Anita Leòn
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Pagine : 226
Anno di Pubblicazione : Luglio 2016
Genere : Romance Contemporaneo / Soft Erotic

Trama:
Camilla ha sempre preferito la sala Arrivi, rispetto a quella delle Partenze, forse per via delle emozioni che racchiudono: la prima è per i bentornato, la seconda, nella migliore delle ipotesi, per gli arrivederci. Sempre, ma non oggi che un aereo la sta riportando a casa.È passato poco più di un mese da quando Camilla, elettrizzata e spaventata al tempo stesso, si preparava a partire per il suo tirocinio. Destinazione? Un villaggio sperduto in Venezuela. Un'occasione unica che mai avrebbe creduto potesse capitare a lei. Così come mai avrebbe creduto che quel viaggio sarebbe stato in grado di cambiarle la vita, per sempre.Perché in quel villaggio, distante anni luce dal caos della città, abbracciato dalla foresta, a un capo, e dall'oceano all'altro, Camilla ha sfidato se stessa: le sue paure, i suoi limiti, le sue insicurezzeFin dal principio, con un viaggio partito con il piede sbagliato e proseguito persino peggio, niente è stato come si era immaginata. Nemmeno il suo mentore, il dottor Rossi, un burbero, altezzoso e indisponente della peggior specie. Solo l'incontro con un uomo misterioso, sexy e premuroso ha saputo dare un sapore nuovo a quell'avventura, trascinandola in una vertigine piccante e proibita, un viaggio alla scoperta di sé per comprendere che, a volte, tutto quello che cerchiamo è già a un passo da noi.Una misteriosa e affermata scrittrice italiana al suo esordio con il genere erotico.Sensualità, romanticismo e ironia per un romanzo made in Italy che vi scalderà i sensi.


Parere Personale: 

Dopo un libro emotivamente impegnativo e difficile come quello della Cilli avevo bisogno di una lettura più semplice e l'ho trovata in "La scoperta di te" di Anita Leon che a quanto pare è lo pseudonimo di una giovane e nota scrittrice italiana, sinceramente non so chi possa essere ma non importa comunque , la storia è carina ma non arriva a centrare il bersaglio fino in fondo e adesso vi spiegherò il perché.

Questo è un romance contemporaneo con una componente erotica forte ma non volgare, c'è sensualità e sentimento eppure tutto rimane in superficie, la stessa protagonista Camilla , giovane medico alle prime armi che si imbarca in una situazione più grande di lei, ovvero per il suo tirocinio decide di andare in Venezuela , in mezzo al nulla o quasi visto che il campobase in cui dovrà lavorare è quasi in mezzo al nulla.
Fra ansia e ripensamenti ecco che iniziamo a conoscere Camilla, persona insicura di se stessa fin quasi al paradosso, lei non è tagliata per quel genere di vita e questo è palese fin da subito inoltre non aiuta il fatto che il medico con cui dovra lavorare , il Dottor Rossi è poco interessato a farle da mentore e sembra trovarla scema e antipatica, l'unica consolazione per Camilla sono gli incontri con Adam, il massaggiatore misterioso con cui si imbatte il primo giorno in cui arriva in Venezuela e con cui instaurerà un rappporto strano, misterioso e sensuale.
Come lettrice scoprire l'identità di chi si celava dietro la maschera di Adam non è stato un mistero perchè sinceramente lo si capisce fin da subito , ovviamente l'unica tonta a non averlo capito subito è Camilla.
La storia quindi si diapana fra le visite al centro benessere in cui Camilla fra le braccia del misterioso Adam imparerà a conoscere una nuova se stessa, una Camilla sensuale , più libera sessualmente e più fiduciosa soprattutto nei confronti degli sconosciuti visto il comportamento che ha fin quasi da subito con l'affascinante e prestante Adam.
Il libro si sofferma più su questo punto che sul ruolo di Camilla come medico in quel posto dimenticato da Dio, e questa è una cosa che secondo me toglie qualcosa alla storia, l'aspetto medico, quello che ha portato fin lì Camilla è messo in secondo, anzi che dico in quinto piano, altro che tirocinio medico, questa qui sembra andata li a farsi una vacanza.
Probababilmente se la scrittrice avesse approfondito un pò questa parte della storia avremmo avuto una bel romance più completo, avremmo capito che fra il Dottor Rossi e Camilla oltre all'attrazione sessuale c'era molto di più, magari il fatto di essere entrambi medici, di voler salvare vite umane, invece è tutto solo abbozzato .
Per non parlare poi della fine della storia , troppo ma davvero troppo sbrigativa, insomma un chiarimento un pò più articolato, invece tutto si chiude nel giro di pochissime pagine in maniera molto ma davvero molto repentina e ancora una volta tutto fa leva sull'attrazione fra i due protagonisti.
Questo libro si legge con facilità e se non cercate chissà che storia profonda potrebbe andar pur bene, ma ho la sensazione che con un pò più di attenzione e qualche capitolo in più si sarebbe potuto far decisamente di meglio.
Ovviamente siete liberissimi di non pensarla come me , tanto lo sapete io non vi sconsiglierò mai di leggere un libro ( o quasi mai 😏) in questo caso ancor di più perchè le premesse ci sono peccato si perdono strada facendo.

Voto:


2 commenti:

Daisy ha detto...

La trama mi incuriosiva ma il tuo parere mi lascia qualche dubbio vedremo se mi capiterà l'occasione di leggerlo ma con tutti gli arretrati che accumulo penso sarà difficile.

Gabriella ha detto...

Non ti perdi niente di speciale in tal caso Daisy

Buona domenica e un abbraccione
Gabri