mercoledì 18 gennaio 2017

L' amore ha i tuoi occhi - di Katie Ashley [Recensione]

1° Libro "Vicious Cycle Series"

Titolo: "L'amore ha i tuoi occhi"

Titolo Originale: "Vicious Cycle"
Autore: Katie Ashley
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Pagine : 352
Anno di Pubblicazione : 2016
Genere : Romance Contemporaneo

Trama:
La vita di Deacon Malloy è tutta dedicata al suo club di motociclisti Hell’s Raiders. Deacon è un duro dal pugno veloce ed è il sergente del gruppo. Ma il suo approccio strafottente alla vita viene messo in discussione quando la figlia di cinque anni di cui non immaginava neppure l’esistenza bussa alla porta del club. Alexandra Evans adora i suoi alunni, ma c’è qualcosa nella piccola Willow Malloy che le stringe sempre il cuore. C’è un’aura di tristezza intorno a lei, una bambina bisognosa di tutto l’amore che Alexandra riesce a dare. Quando Willow smette di andare a scuola, la ricerca di Alexandra approda a un club di motociclisti… e a un padre determinato a tenere la figlia sempre sotto controllo. Quando Deacon vede Alexandra, decide che deve assolutamente averla, e non ha mai incontrato una donna che riesca a resistergli. Ma non importa quanto sia attratta da Deacon: Alexandra si rifiuta di essere solo l’ennesima conquista. Ma è Deacon stesso che potrebbe farsi sedurre, da un futuro più luminoso per sé, sua figlia, e dalla donna di cui nonostante tutto si sta innamorando.


 Parere Personale: 


Buonasera, eccomi pronta con una recensione tutta da ridere ,dico così perché altrimenti non saprei davvero come parlarvi di questo libro se non in chiave ironica e grottesca, perché se fino ad ora il mondo dei Motoclub mi aveva affascinata dopo questo libro posso solo affermare che ha perso gran parte del suo fascino.

Immaginatevi un bel gruppo di motociclisti duri, coriacei con la pelle segnata da svariati tatuaggi e con espressioni facciali che tutto fanno pensare tranne che alle brave persone, insomma ci siete ?
Vi state facendo un bel quadro ?
Ecco , adesso immaginatevi questi uomini duri il cui unico scopo durante la giornate è quello di ciondolare nel bar, sfrecciare sulle loro moto e farsi tutte le grupie che gli si gettano addosso.
Ora, per chi non lo sapesse le grupie sono quelle donne che seguono questi qui ( e non si sa per quale strano motivo) ogni santo giorno come se fossero idoli .

Bene, adesso immaginatevi i possibili nomi che codesti maschi splendori abbiano ... sicuramente nomi da duri, penserete Voi ... ma siete lontanissime dalla verità perché questi motociclisti hanno "nomi di battaglia" più strambi che mai.
Predicatore, Reverendo, Vescovo e il nostro protagonista assoluto di questo libro : Diacono !
Ora vorrei dire una cosa , non so se il problema riguarda il mio ebook , la traduzione o chissà che altro ma io mi sono sorbita la lettura dell'intero libro (scene piccanti comprese) in cui la protagonista chiamava il suo uomo Diacono !
Ora non vorrei essere blasfema ma a me questi nomi hanno dato il voltastomaco, inoltre posso capire che in inglese  la pronuncia "Deacon" abbia il suo fascino ma in italiano ragazze mie è da schifo ! 😱😰 "Diacono ti amo !!!" "Diacono si, cosìììììì "  (avrete inteso a che scene mi riferisco...) insomma dire che mi si è attorcigliato lo stomaco è tutto dire .
Che poi il caro Diacono sia un esempio di uomo di Neanderthal e per di più poco raffinato è cosa da poco, che non sappia interagire con la figlia appena incontrata fa anche tenerezza ma per il resto questo è un personaggio maschile che sinceramente una volta tanto non mi ha fatta sognare per nulla, anzi a dirla tutta io scapperei a gambe levate da un uomo rozzo del genere ( e non mi riferisco alla sue maniere a tavola per capirci...) .

Ma passiamo al lato femminile della storia ovvero alla maestrina Alexandra, la finta santarellina diciamolo subito così ci togliamo il sassolino dalla scarpa.
Alex dietro i suoi abiti contegnosi racchiude una gatta selvaggia e grazie al Diacono 👽(oddio mi è proprio impossibile rimanere seria quando penso al suo soprannome) tirerà fuori gli artigli.
Non ho nulla da ridire contro di lei a parte il fatto che se ci viene mostrata all'inizio come  una donna dolce, generosa, impeccabile e quasi perfetta nei modi e nei sentimenti,onesta fino al paradosso alla fine del libro invece ci ritroveremo con un'assassina a sangue freddo che in nome della vendetta sacrifica la sua innocenza , e non venitemi a dire che l'ha fatto per proteggere chi amava perché scusatemi ma nel giro di pochi mesi come si passa da essere una semplice maestrina di scuola materna a pianificare un assassinio con tanto di recita per  la polizia , daiiiiii 👿ma per favore !!!!
Nemmeno fosse Don Vito Corleone !!!
Insomma vien da pensare che se Diacono (👽) inizia a pensare di prendere la strada della legalità grazie alla sua influenza , lei al contrario subisce un' influenza più che negativa.

La storia sarebbe anche carina ma nel complesso ci sono tante cose che secondo il mio modesto parere non vanno , ma ovviamente siete liberissimi di leggerlo e farvi un'opinione vostra, io ho detto la mia .
Un abbraccio e fatemi sapere se lo leggerete .


Voto: 



2 commenti:

Lady Debora ha detto...

Diacono ahahhahahhahahahah noooo non c'è la posso fare 😂🙄

Gabriella Todaro ha detto...

Pensa invece a me :-[ dovrebbero farmi santa x averlo letto tutto