venerdì 16 dicembre 2016

Dolce e Selvaggio - di Christina Lauren [Recensione]

1° Libro della "Serie Wild Seasons"

Titolo : "Dolce e Selvaggio"

Titolo Originale: "Sweet Filthy Boy"
Autore: Christina Lauren   (pseudonimo di due scrittrici C. Hobbs e L. Billings)
Editore: Leggereditore
Collana : Narrativa
Pagine : 356
Anno di Pubblicazione : 2015
Genere : Romance Contemporaneo / Soft Erotic

Trama: 
Per Mia Holland la laurea rappresenta il traguardo di una vita, il passaggio definitivo all'età adulta. Ma la strada che la attende non è quella che desidera e il futuro che vede davanti a sé non è altro che un'imposizione. Per questo, prima di affrontare a muso duro il proprio destino, decide di concedersi un week-end con le amiche a Las Vegas, all'insegna del puro divertimento. È qui che conosce Ansel Guillaume, un affascinante francese che le fa perdere letteralmente la testa, facendole prendere la decisione più folle della sua vita: seguirlo in Francia per l'estate. Il programma è semplice: divertirsi e vivere una dolce, selvaggia avventura, senza complicazioni sentimentali. Ma presto il gioco di ruoli che i due hanno intrapreso inizia a cedere sotto i colpi dell'attrazione e della passione, e il copione che si ostinano a recitare si trasforma nella vita vera, una vita molto diversa da quella che Mia si è lasciata alle spalle. Ora si trova a un bivio: tornare nel mondo reale o continuare a vivere un sogno che le sembra lontano anni luce da tutto quello che ha sempre conosciuto?

Parere Personale:

Innanzitutto devo ringraziare Anna che mi ha gentilmente prestato questo libro che altrimenti non avrei letto perché devo ancora terminare l'ultimo libro dell'altra serie già iniziata .
Questo libro l'ho trovato  appassionante (soprattutto visto lo stato pietoso delle mie ultime letture) , addirittura coinvolgente anche se in alcuni punti avrei qualcosina da ridire.

Mi è piaciuto Ansel, sexy, ironico e appassionato, mi è piaciuto il fatto che subito, già dall'inizio senta per Mia qualcosa di inteso che va oltre l'attrazione, lo si capisce dai piccoli dettagli, e per una volta il titolo del libro rispecchia il carattere di uno dei protagonisti perché tutto si può dire di questo bell'uomo mezzo francese e mezzo americano ma non che non sia appunto "Dolce e Selvaggio" almeno in camera da letto.

Di Mia mi è piaciuto il suo modo di affrontare le cose, con i suoi tempi, questa è una delle cose che ho apprezzato nel libro insieme al fatto che dopo una notte di sesso sfrenato i protagonisti non si ritrovano perfettamente d'accordo , ma soprattutto si rendono conto che hanno vite diverse e ci vuole tempo e soprattutto voglia di mettersi in gioco per vivere la vita che sognano, e che nel frattempo gli stessi sogni possono mutare, trasformarsi.
Mia si renderà conto finalmente dopo tanto tempo che le scelte della sua vita sono in mano sua, non del padre , non della madre, né di Ansel, ma solo sue , e nel momento stesso in cui si renderà conto di questo diventerà una donna più sicura di se, disposta a lottare per l'amore di Ansel anche se diciamocelo chiaramente è sempre stata lei ad avere in mano le chiavi del loro rapporto .
Le scene di passione sono parecchie ma non guastano anche perché da queste impariamo a conoscere una Mia più libera, più appassionata in poche parole più se stessa , grazie al rapporto con Ansel prederà coscienza del suo fascino, imparerà ad accettare parti di se stessa che dopo il suo incidente quasi odiava.
Questa storia oltre ad essere una bella storia fra due persone è anche la storia di crescita di una giovane donna alle prese con difficili scelte perché non sempre le strade più facili da seguire sono quelle giuste per noi e per la nostra felicità.
Un libro consigliato 💓

Voto:



4 commenti:

Alisya Rowiel ha detto...

Ciao Gabry!
Che dire, il titolo promette bene. Dalla tua recensione poi sembra un titolo che vale la pena leggere, per cui me lo segno subito! ;)

Gabriella ha detto...

Ciao Alisya, è un libro davvero carino certo non proprio profondissimo ma bello.
Un abbraccio
Gabri

Lady Debora ha detto...

Ho il prurito solo a leggere il nome della scrittrice T.T io e lei non ci incntreremo mai più neanche per sbaglio XD ahahahahhahah

Gabriella ha detto...

Ahhhh Debora io provo lo stessa per i libri di Susan Wiggs ;)
Ti capisco !!!