giovedì 10 dicembre 2015

(S)Consigli di Daisy # 15


Felice giovedì a tutti, la nostra Daisy oggi ci parlerà di due libri di cui almeno uno sicuramente entrerà a far parte della mia wish list ;) , siete pronti per scoprire le sue ultimissime letture ?




Titolo: "Un amore da Film"

Autore: Suzanne Brockmann
Editore: Mondadori
Collana : I Romanzi "Emozioni"
Pagine: 250
Anno di Pubblicazione : 2015
Genere : Romance Contemporaneo

Indice di Gradimento  di Daisy : 4 su 5 

Trama:
Dopo cinque anni di astinenza da alcol e droga, la stella del cinema Jericho Beaumont è pronto per il grande ritorno sulla scena. Darebbe qualsiasi cosa per ottenere la parte del protagonista in un film intenso e struggente ambientato nel Sud all'epoca dello schiavismo. La produttrice Mary Kate O'Laughlin, tuttavia, pur apprezzando il suo straordinario talento, sente di non potersi fidare di un ex alcolista, e gli impone un contratto capestro, costringendolo a una sorveglianza costante. Non immagina che sarà proprio lei a doversi sobbarcare il ruolo di baby-sitter, condividendo con Jericho un'intimità forzata, costantemente alle prese con il suo irresistibile fascino...




Un protagonista, Jericho, pieno di fascino e talento tanto da essere considerato uno degli uomini più belli al mondo e tra gli attori più carismatici in circolazione questo però prima che cadesse nella spirale di alcool e droghe tanto da essere allontanato da tutti i set cinematografici e aver bisogno di periodi di riabilitazione. Kate ,la protagonista femminile, è una donna  con un passato che non vuole ricordare (anche se non essendo molto traumatico non ho ben capito perché) ormai dedita solo al lavoro e concentrata sul portare al successo il film “La promessa” di cui è produttrice.
Questo film sarà il motivo d’incontro tra Jed e Kate che dovranno venire a patti per poter iniziare a lavorare insieme. L’inizio non sarà semplice perché Kate non può assolutamente fidarsi di Jed e così impone delle regole rigide a cui lui dovrà sottoporsi senza mai potersi tirare indietro pena l’annullamento del contratto. Un inizio difficile che con lo svolgersi delle riprese del film farà evolvere anche questi due personaggi e il loro rapporto avvicinandoli e svelandone le vite che li hanno portati a compiere delle scelte a volte molto difficili e sbagliate. 
Altri due protagonisti si inseriscono nella trama, Jamaal e Susie anche loro interpreti nel film. Due giovanissimi attori che avranno una storia d’amore delicata e non senza difficoltà che ho molto apprezzato. 
Tutta la vicenda di questo libro ruota attorno a problematiche reali e difficili come abusi e alcolismo rimanendo comunque  un romance nella parte significativa della storia come mi aspettavo. Le difficoltà ci sono ma vengono viste anche con un’ottica di positività che permette non di sottovalutarle ma di poterle superare. 
Ci sono dei bei  dialoghi frizzanti soprattutto all’inizio tra Jed e Kate che divertono e alleggeriscono tutta la vicenda. Le scene d’amore che sono nella parte finale del libro sono giuste per il contesto senza prevaricare l’intera trama. 
Un libro sicuramente piacevole da leggere ma che purtroppo, pur avendone tutti gli ingredienti, non mi ha colpita fino in fondo. In alcuni punti avrei preferito più intrigo soprattutto per il personaggio di Jericho che mi aspettavo  più cupo e introverso  invece, nonostante tutti i problemi che lo assillano,  resta abbastanza trasparente e  facile da gestire. Complessivamente una lettura piacevole anche se non stratosferica se poi ci aggiungo che questo libro NON fa parte di nessuna serie direi che solo per questo meriterebbe di essere letto!



  




Trama: Sposi per un anno. Questo è il patto che Nick e Susy Lansing hanno stipulato: rimanere uniti nella buona sorte fino a quando il denaro dei regali di nozze e l'ospitalità degli amici consentirà loro di continuare la luna di miele. Fin dall'inizio, la macchina perfetta del matrimonio concordato si inceppa, incalzata da un elemento imprevisto: l'amore. Capriccioso, incoerente, poco incline a compromessi e a sfumature, esso si insinua nella mente ordinata e onesta di Nick, e in quella di Susy, incapace di rinunciare ai suoi sogni di grandezza. E allora, di nuovo soli, liberi, come amavano dire prima di sposarsi. Ma l'amore che paradossalmente li ha separati, si è talmente insinuato nel loro cuore da ricongiungerli.




Titolo:  "Raggi di Luna"
Autore: Edith Wharton 
Editore: Corbaccio
Collana: Scrittori di tutto il mondo
Pagine : 268
Anno di Pubblicazione di questa ediz. 1994
Genere : Classici 

Indice di Gradimento  di Daisy : 2 su 5



 Questa trama mi ha attirata dalla prima volta che ho visto questo libro, stavo per comprarlo e invece ho visto che la biblioteca della mia città ne aveva una copia (edizione del 1994) e così mi sono precipitata a prenderlo. A questo punto dico “per fortuna” perché sicuramente non lo rileggerei mai. Già a finirlo non è stata cosa da poco!

Susy e Nick sono dei personaggi che non sono riuscita ad apprezzare e questo ha influito sul mio giudizio sull’intera storia soprattutto all’inizio perché hanno una mentalità e uno stile di vita che mi è risultato incomprensibile. Le loro vite ruotano attorno al bel mondo  fatto di gente ricca e viziata che non bada a nient’altro che alle proprie esigenze e loro due riescono a entrare in questo mondo sfavillante non essendo ricchi e neppure titolati. Si inseriscono nella vita di questi facoltosi personaggi traendone il massimo vantaggio sotto forma di soggiorni a lungo termine nelle loro ville o palazzi e vivendo da ospiti le loro giornate. 
Durante questi periodi decidono di sposarsi  provando a vivere per un anno con i regali , intesi come soldi e soggiorni,  che arriveranno dal matrimonio. La storia inizia con i coniugi Lansing sposati  da poco e subito si intuisce che quello che li lega non è solo il comune stile di vita o gli stessi (scarni) valori perchè un nuovo sentimento che nessuno dei due riesce a capire si fa strada nelle loro menti. Non hanno però il tempo di abituarsi a questa nuova realtà che subito devono affrontare dei problemi che li allontaneranno perché vissuti con ottiche completamente diverse. Si separeranno senza grandi spiegazioni e per buona parte della storia vivranno lontani rientrando nuovamente, ogni uno per conto suo, nel giro di finte amicizie e di falsi rapporti finalizzati a far parte ancora una volta del bel mondo con tutti gli agi che ne derivano.  
Alla fine della storia si ricongiungeranno trovando, per fortuna, una visione di vita comune che consentirà loro di staccarsi dalle false illusioni una volta per tutte. Di questo libro onestamente non so cosa dire. La scrittura è buona ma troppe pagine sono piene di pensieri  fitti e a dire il vero in alcuni momenti sono stata in difficoltà nell’arrivare alla fine di un capitolo perché non c’era un attimo di tregua in mezzo a tutti quei concetti che a volte diventavano anche ripetitivi e noiosi. 
La storia potrebbe essere  interessante nel suo complesso ma sicuramente è un libro da leggere con attenzione e non per passare qualche ora di svago. Troppi momenti in cui mi sono annoiata hanno accompagnato questa lettura perciò non posso consigliarla.



Bene, cosa ne pensate siete d'accordo con la nostra Daisy oppure la pensate diversamente ? Avete letto questi libri e cosa ne pensate ? 
Un abbraccio e alla prossima    

Gabrielle & Daisy 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

La Wharton è un classico e come molti classici è troppo sopravvalutato
Xoxo Anna

daisy d ha detto...

E' vero Anna in questo caso la penso anch'io così...peccato perché la trama sviluppata diversamente poteva essere davvero "intrigante"

MissGabrielle ha detto...

Nella mia vita ho letto pochi classici, ma fino ad ora a parte qualche eccezione resto dell'idea che sono molto sopravvalutati . Nello specifico non ho letto questo libro della Warthon quindi non so darne un parere ma non sono sorpresa di questo parere .
Ciao
Gabri

MissGabrielle ha detto...

Scusate mi sono incartocciata sulla parola "parere" ;) pardon !!!!
:)