giovedì 21 maggio 2015

"Milano Confidential: Guida da insider per scoprire il meglio della città di EXPO 2015" di Alessia Algani


Titolo : "Milano Confidential"
 Guida da insider per scoprire il meglio della città di EXPO 2015.

Autore :  Alessia Algani
Editore : Bur Biblioteca Univ. Rizzoli
Collana : Varia
Pagine : 398
Anno : 2015
Genere : Guida turistica /Viaggi
Disponibile sia in versione cartacea che ebook dal 7 Maggio 2015






Di cosa parla il libro:
Milano, va detto, gode di una cattiva - e immeritata - fama: si dice sia bruttina, difficile, lontana anni luce dalla bellezza di altre città più famose. Se anche voi siete convinti che, al di là del Duomo e dello shopping sfrenato, a Milano ci sia poco altro da fare, questa guida è quello che ci vuole per aiutarvi a cambiare idea. Attenzione, però: non è una guida tradizionale ma una scelta di luoghi anche molto diversi tra loro, ciascuno speciale a modo proprio. Si rivolge a viaggiatori curiosi, visitatori abituali in cerca di idee nuove e milanesi decisi a vedere il posto in cui abitano con occhi nuovi. Seguiteci attraverso le strade di questa Milano e la scoprirete traboccante di meraviglie, dalla pasticceria dove fare una colazione da re alla bottega nascosta che vi lascerà a bocca aperta. Una città affascinante e ricca di sfaccettature, un po' come la ragazza timida in jeans e ballerine che all'inizio della festa non spicca in mezzo alla folla, ma di cui, ne siamo certi, finirete con l'innamorarvi perdutamente, anche o forse proprio per via dei suoi piccoli difetti.


Parere Personale :
Sono molte le persone che bollano la città di Milano come una città fredda, nebbiosa e bruttina, ma io mi chiedo quanti di chi l'apostrofa così la conosca veramente . 
Io abito in provincia di Milano e di tanto in tanto per svariati motivi mi ritrovo ad andarci e non vi nego che se non sai dove andare a parte i "posti" famosi come il Duomo, la Scala, il Castello Sforzesco e Brera (per citare i più famosi) sembra che Milano a confronto con altre città abbia poco da offrire, e a questo proposito questa guida scritta da Alessia Algani è utilissima perché ci fa scoprire che invece non è così, ma anzi ci da suggerimenti utili per scoprire una città diversa, con piccoli posti che sembrano appena usciti da un libro come i giardini bellissimi sparsi per la città, i magnifici palazzi che basta alzare lo sguardo e sembra di ritrovarti in un altro posto .
Ma veniamo alla guida , parto subito col dirvi che è anche un App per iPhone e Smarthpone Android, non è una "guida classica" nel termine stretto della parola ma una scelta di luoghi suddivisi per categoria .
- Dove Dormire (con le indicazioni e le fasce di prezzo) 

- Dove Mangiare (con le descrizioni dei posti dove mangiar bene spendendo quanto volete da pochi euro a qualcosa di più ) e qui sogno già di star seduta ad un tavolo di "Zazà Ramen" a sorseggiare il mio "Zazà Spritz", o a mangiare il mio panino col nome di un politico al chiosco "Al Politico" a ridosso del Castello Sforzesco in piena città.

- Dove Comprare (non per niente Milano è la città della Moda) 

- Uscire quindi Club,locali ma soprattutto i tanti e meravigliosi teatri che la città offre, dal celebre "La Scala" al "Teatro Franco Parenti", al "Teatro Elfo Puccini" per citarne solo alcuni.

- Arte e Cultura. Pinacoteche, librerie, Fondazioni, gallerie e a questo proposito vi consiglio anch'io di fare una capatina alla "Galleria L'Affiche" , ci ho passato un'oretta più che piacevole fra vecchi manifesti e locandine di celebri film e tante altre cosette graziose.
Inoltre mi ritrovo più che d'accordo con la curatrice di questa guida nel suggerirvi la visita al "Museo del Novecento" a lato del Duomo, non potete non entrarci .
E siccome so che alcuni dei lettori del mio blog sono grandi estimatori dei fumetti e dei manga vi segnalo che in questa guida troverete anche il suggerimento nonché l'indirizzo della libreria "Borsa del Fumetto" .
Inoltre io stessa grazie a questi suggerimenti ho scoperto delle meravigliose librerie di Milano che non conoscevo ancora (tutte segnate in agenda e pronte per essere scoperte) ;) <3 !

- Bambini  . Ovvero luoghi utili dove poterli portare per fargli vivere momenti indimenticabili , oltre che negozi dove trovare tutto ciò che vi serve.

- Bellezza , Benessere e Sport. Questa parte del libro è dedicata a chi pensa che Milano non abbia nulla da offrire oltre la nebbia , e vi segnalo nella mia piccola esperienza alcuni degli stessi posti che Alessia Algani ci propone come appunto i bellissimi "Giardini della Guastalla" , nell'ultimo anno ci ho passato un bel pò di tempo passeggiando e ricaricando le batterie visto che è a pochi passi dall'Ospedale Maggiore, una piccola oasi di pace e di verde che vi consiglio di vedere.
Inoltre il Parco Sempione è super d'obbligo per chi vuole visitare Milano.

- Botteghe e altro. Questa come appunto viene definita dalla stessa autrice è una "categoria anomala" ma fra le sue preferite perché fuori da qualsiasi definizione classica, infatti vi si offre lo spunto di conoscere e apprezzare botteghe artigianali varie che ampliano il concetto di "artigianato" in varie sfumature.
Di questa categoria di mio vi segnalo  "Crespi Bonsai" anche se mi riferisco alla sede di Parabiago (a pochi km da casa mia) dove troverete il Museo del Bonsai, dove addirittura c'è un maestro giapponese  che tiene delle lezioni (o almeno così dice la guida).

Insomma io direi che questa guida è un valido aiuto perché ricca di suggerimenti e potrebbe farvi cambiare idea sulla città di Milano, perché oltre alla nebbia vi assicurò ha molto ma molto di più da offrire ai suoi cittadini o ai suoi ospiti ! 


Voto :

2 commenti:

daisy d ha detto...

Penso che prenderò in considerazione l'ebook di questo libro visto che farò un giro all'expo prossimamente potrebbe tornarmi utile.....:)

Gabriella Todaro ha detto...

Ciao Daisy, io ho scoperto grazie alla guida qualche posto interessante dove andare a mangiare ;) a prezzi ragionevoli (o almeno è quello che dice la guida, dovrò vedere di persona ) .
Anch'io ho già preso i biglietti per l'EXPO ma ci organizzeremo per andarci ad agosto quando la città è meno affollata (o almeno è sempre stato così fino ad ora). Fino ad ora l'unica cosa che son riuscita a vedere sono stati gli stand quando ancora erano in costruzione passando con il tremo per andare a Milano ...ma la curiosità è forte :)
Ciao