lunedì 26 gennaio 2015

"Il Trono di Spade" di George R.R. Martin


1° Libro Serie "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco"

Titolo : Il Trono di Spade

Titolo Originale : "The Game of Thrones"
                               Book One of a Song of Ice and Fire"
Autore : George R.R. Martin
Editore : Mondadori
Collana : Oscar Bestsellers
Anno : 1999
Pagine :441
Genere : Fantasy - Avventura - Epico

*In questa edizione della Mondadori del 1999 il libro originale è stato spezzato in due : "Il Trono di Spade" e "Il Grande Inverno" nell'originale in lingua entrambi formano il primo libro.

Trama:
In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali, e soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o il senno, a chi ha la mala sorte di incontrarli?


Parere Personale :

Ad un anno esatto dalla scoperta della serie tv "Il Trono di Spade" finalmente sono riuscita a leggere il primo libro delle "Cronache del Ghiaccio e del Fuoco", serie osannata da molti e che mi aveva incuriosita moltissimo.
Il primo impatto con questa nuova serie è stato un pò confusionario, infatti fin dai primissimi capitoli ci sono tanti di quei personaggi che mi sembrava di fare una gran confusione, fra l'altro i vari capitoli sono scritti ognuno da un punto di vista diverso, uno per ogni personaggio (o quasi...)
Comunque passato il primo scoglio ecco che mi sono lasciata affascinare dal libro, e soprattutto dai suoi personaggi, Jon Snow soprattutto che è il mio personaggio preferito, insieme a Tyrion Lannister "il folletto" .
Ad essere sincera poco mi importava dei capitoli riguardanti i complotti a discapito del re Robert Baratheon, io ero attratta dalle vicende legate alla Barriera, perché decisamente più inquietanti e misteriose. Inoltre avendo visto in parte la serie tv, mentre leggevo ero agevolata nell'immaginare i luoghi descritti e soprattutto il freddo gelido nelle notti in cui Jon Snow è di sentinella sulla Barriera.
Non mi ha coinvolta nemmeno la storia della giovane principessa Daenerys Targaryen, e se devo essere sincera a me ha dato un pò fastidio la sua giovanissima età, insomma a 13 anni viene data in sposa da quell'escremento di fratello che si ritrova ad un uomo molto più grande di lei e la scena della prima notte fra i due mi sa tanto di abuso su minore !
Comunque , queste sono le mie fisse , inoltre a dirla proprio tutta visto che molti osannano questa serie devo anche dire che lo stile di Martin , pur molto bello e piacevole, non è questa gran meraviglia come mi aspettavo .
Non sò...avete presente lo stile di Tolkien ?
Io pensavo che fossimo a quel livello, ma ahimè , evidentemente avevo aspettative davvero troppo alte .
Comunque ho già pronto a disposizione il secondo libro (che poi fa sempre parte del primo ) e sono alquanto sicura che man mano che proseguirò con la serie mi innamorerò ancor di più di Jon Snow !

Voto :





2 commenti:

daisy d ha detto...

Seguo su Sky con molto interesse questa saga ma stranamente, per me, non mi è mai venuta voglia di leggere i libri che la compongono e penso che continuerò a ignorarli, non so perchè ma non mi incuriosiscono. Solitamente faccio il contrario leggo e poi guardo....come ho fatto per Il signore degli anelli....libro strepitoso! Però devo dire che ho apprezzato anche i film.

MissGabrielle ha detto...

Io invece ero curiosissima, e il libro tutto sommato è bello ma mi aspettavo uno stile più raffinato,
ma quando le aspettative sono alte è normale prendere cantonate.