domenica 19 ottobre 2014

"Citazioni Romantiche" # 58


Buongiorno a tutti e Buona Domenica, come state ?
Questa settimana sono stata piuttosto indaffarata, ma sono riuscita almeno a leggere qualcosina e mi ritengo soddisfatta.
Non so Voi, ma io amo questo periodo dell'anno, mi piace molto l'autunno per via dei suoi colori caldi e mi ritrovo a volte imbambolata, mentre sono in macchina, a guardare i viali con gli alberi che iniziano a perdere le foglie e a colorarsi di tante sfumature di giallo, arancione e rosso .
Per me cresciuta al sud dove i colori d'autunno sono diversi , meno vividi , questo cambiamento è spettacolare .
Va bene la pianto qui con le mie paturnie autunnali e vado a raccontarvi l'idea per la citazione di oggi.
Qualche giorno fa parlavo con mia sorella, sul destino, la morte, i ricordi...insomma dopo quel che abbiamo passato in quest'ultimo anno e mezzo diciamo che parlare di morte non ci fa più così paura ma la guardiamo (almeno io) con uno sguardo di pura curiosità e forse rassegnazione.
E mia sorella che è una lettrice di gran lunga più raffinata di me (ogni volta che le dico il titolo di uno dei libri che ho letto mi guarda perplessa ... come se io leggessi roba porno...) ma è fatta così le piace la narrativa impegnata  rispetto a me che preferisco quella più godereccia e spensierata, e mentre parlavo con lei mi son ricordata di una citazione che mi ero segnata in agenda qualche tempo fà  di un libro di Banana Yoshimoto , e quindi ve la propongo.

******

"Per me non è un problema seguire il corso del Destino.
Qualunque sarà il luogo dove mi condurrà , sono sicura che riuscirò a trasformarlo in un bel posto, e continuerò a crearmi dei ricordi.
In modo che, quando morirò , avrò qualcosa di bello da portare con me , qualcosa di simile a un mazzo di fiori, così grande da non poterlo tenere nemmeno tra le braccia. "


Tratta da "Il Coperchio del Mare" di Banana Yoshimoto




2 commenti:

Nickyヅ ha detto...

Ciao :), davvero una bellissima citazione che lascia molto da pensare e riflettere. Mentre la leggevo mi è apparsa subito in mente la speranza. La speranza di avere una vita ricca e felice per lasciare un segno quando non ci saremo più e per essere pienamente soddisfatti di noi stessi.

Io mi sono chiusa con questa citazione invece:)
"Ciò che non è alla portata degli occhi lo si può raggiungere chiudendoli, perché l'immaginazione ha costante fame di buio. Ed io, immaginando, ho viaggiato, amato, costruito e delle volte persino vissuto."
(Michelangelo Da Pisa).

Un bacione :)xx

MissGabrielle ha detto...

Ciao Nicky,si mi ha colpita molto e in determinate circostanze della vita davvero sembra che abbiamo la capacità di creare "ricordi" (che in quell'istante sono momenti di vita che stiamo vivendo) che nel futuro alla fine ci serviranno per rendere un pò più leggero il bagaglio della vita che abbiamo appresso...
Bellissima anche la citazione che hai scritto e grazie , adesso me la segno in agenda ;)

Un abbraccio
Gabri