lunedì 22 settembre 2014

"Signora del suo Cuore" di Mary Balogh


1° Libro "Serie Mistress"


Titolo Originale : "More Than a Mistress"
Autore : Mary Balogh
Editore : Mondadori
Collana: Best Sellers Emozioni
Anno : 2014
Pagine : 374

Trama: 
È un abilissimo tiratore Sir Jocelyn Dudley, duca di Tresham, e sa che anche da questo duello uscirà indenne. Ma le cose non vanno come ha previsto l'arrogante gentiluomo: quando sulla scena del duello irrompe la giovane Jane Ingleby, Jocelyn si distrae e rimane ferito. Inferocito, decide di punire la ragazza assumendola come infermiera: divideranno così le pene della convalescenza. Jane accetta ben volentieri, anche perché è senza lavoro. Nessuno dei due immagina che di lì a poco l'assidua convivenza li trasformerà: con la sua dolcezza, la sua anticonvenzionalità, Jane riesce a fare breccia nel cuore indurito di Jocelyn, diventando sua confidente, amica e amante. Ma Jane è anche una donna in fuga dal proprio passato, che tenta di nascondere all'uomo che ama. E quando lui scoprirà la menzogna, la felicità già sfiorata apparirà per i due irrimediabilmente perduta?



 Parere Personale :

La Mondadori ha ristampato per mia grande fortuna uno dei piccoli gioielli della scrittrice Mary Balogh.
"Signora del suo Cuore" è un romance d'amore che secondo me le amanti del genere non dovrebbero perdersi, perché è uno di quei romanzi che ti scaldano il cuore, e di cui ricorderai per un bel pò di tempo i suoi personaggi.
Io amo questo tipo di romanzi d'amore dove c'è un evolversi della storia che procede piano ma senza annoiare , dove riesci a conoscere i caratteri dei personaggi, i loro tramestii interiori nonché i loro desideri.

Prendiamo per esempio il Duca di Tresham. Dietro la sua apparenza fredda, sempre pronto a dar battaglia e a gettarsi a capofitto in duelli, nasconde al mondo la sua natura più intima, introversa, romantica e artistica.
Jocelyn Dudley non ammetterebbe mai al mondo che ama dipingere o che ama suonare il pianoforte, perché convinto che tali talenti sminuirebbero la sua aria di virilità e di forza, retaggio dell'insegnamento del padre che lo ha ferito in maniera indelebile, e solo grazie a Jane che riuscirà a liberarsi di queste catene invisibili e a riappacificarsi con il suo lato artistico, nonchè con il ricordo del padre.
Ma per farvi comprendere meglio il carattere di Jocelyn partiamo dal principio , ovvero da quando una giovane donna vestita con abiti dimessi da serva irrompe durante un duello pregando i due uomini di fermarsi, ma ahimé il Duca viene ferito e cosa fà l'irruente, scontroso, ironico e arrabbiato Duca ?
Offre niente meno che un lavoro di infermiera  per tre settimane a quella sventurata donna che ha "osato" interrompere il duello , con l'idea di tormentarla e renderle la vita un inferno.
Ma avrà una vera a propria sorpresa perché la Signorina Jane Ingleby ha la lingua tagliente e sa tenergli testa in maniera impareggiabile non perdendo un grammo di femminilità e modi cortesi.
In questo modo che giorno dopo giorno Jocelyn e Jane iniziano a conoscersi, e più passano del tempo insieme più Jocelyn capisce che quella donna non è una serva né una popolana ma una vera signora di classe. Jane ha modi discreti, eleganti ed aristocratici pur continuando a dire che è stata cresciuta in un orfanotrofio. E' ovvio che mente soprattutto agli occhi di un uomo scaltro come il Duca, eppure non osa contraddirla fino a quando le cose precipitano e il Duca non riesce più a nascondere il turbamento e l'attrazione che prova per lei.
Jane è un capitolo a parte.
A volte proprio per quel suo modo estremamente aristocratico appare quasi fredda, eppure nasconde una gentilezza, una comprensione e una generosità estrema. Non mi è piaciuta molto quando contratta quasi con freddezza appunto ,il contratto con il Duca come sua amante , mi è sembrata troppo pragmatica e ben lontana dalla donna innamorata cui dice di essere.
Eppure questa coppia un pò strana formata dal Duca e da Jane nei loro momenti intimi ,e non mi riferisco al lato fisico della loro relazione, ma ai momenti di intimità domestica , riescono a trasmettere quella sensazione di profonda comunione fra  due anime legate da un sentimento tanto profondo.
Grazie a Jane il Duca impara a lasciarsi andare alle sue passioni che fino ad allora aveva tenuto segrete, e Jane trova nel Duca l'uomo disposto a tutto pur di amarla e proteggerla.
Per farla breve vi dirà che ho amato questo libro dalla prima all'ultima pagina, mi son goduta questa storia d'amore fino in fondo e trovo il titolo "Signora del suo Cuore" azzeccatissimo , perché Jane diventa davvero l'unica Signora, l'unico amore possibile per Jocelyn Dudley Duca di Tresham .


Voto : 



La Serie "Mistress"  è formata da tre romanzi anche se in Italia sono stati pubblicati fino ad ora solo i primi due :

-  More than a Mistress -  Signora del suo Cuore
-  No Man's Mistress  -   Un vero Dandy 
- The Secret Mistress - * inedito in Italiano




Questo romanzo è già stata pubblicato dalla Mondadori nella collana "I Romanzi Oro " (in edicola) nel 2010 , e in una precedente versione nel 2001
I Romanzi Oro
Anno 2010

 
I Romanzi
Anno  2001

9 commenti:

daisy d ha detto...

Condivido in pieno il tuo giudizio. Anche per me è una storia bellissima!

MissGabrielle ha detto...

Ciao Daisy,ne sono rimasta incantata :)

Lady Debora ha detto...

Bene bene da recuperare assolutamente :) fortunatamente posso comprare questa bella edizione nuova visto che non ho quella dell'edicola che e alquanto oscena ^^

MissGabrielle ha detto...

E' decisamente piú elegante questa qui , e per quanto si possa dire che é il contenuto che conta di un libro,io quando compro mi piace spendere i miei soldi e avere una soddisfazione completa compresa una copertina bella. ;)

Lo so sono esagerata ma son fatta cosí

Lady Debora ha detto...

La penso esattamente come te... a volte compro i libri senza leggerne le trame solo per le copertine :p

Anonimo ha detto...

Io purtroppo ho la copertina oscena, povera me!!!
Comunque libro fra i più belli della Balogh.
un saluto, Angelita

MissGabrielle ha detto...

Ciao Angelita,sarà anche oscena ma almeno lo hai letto molto prima di noi ;)
Fortunatella :)
Un abbraccio
Gabri

Silvia Leggiamo ha detto...

Io ho la prima edizione e per quanto il mio rapporto con la Balogh sia altalenante Signora del Suo Cuore è uno dei titoli che ho conservato. Non è il mio preferito, ma è davvero un bel romanzo.

Endimione Birches ha detto...

Bellisssssima recensione!! Proverò a comprarlo, grazie per la dritta!!
Io ho letto il secondo ed il terzo (che è gia uscito con il titolo de CUORI RUBATI edito per I romanzi mondadori) e devo dire che non mi erano dispiaciuti!!
Ciao!!!
Endi