martedì 1 luglio 2014

"Storie strappalacrime, di malattie e di amori tormentati e impossibili"

Buon pomeriggio mie care Amiche di Letture Romantiche,
quest'oggi vorrei parlarvi di quei romanzi strappalacrime, con storie d'amore impossibili o quasi dove è il destino a mettere i bastoni tra le ruote , dove uno dei protagonisti è malato, soffre e chissà ....anche in pericolo di vita.

Ne ho letto qualcuno di questi libri, ma in generale tento a starmene alla larga visto che di malattie ce n'è già abbastanza nella mia vita e leggerne pure nei libri sinceramente è una cosa che non mi stuzzica per niente.
Però ci sono delle eccezioni , storie che anche se sai che di mezzo ci sono malattie e il tuo lato masochista prende il sopravvento e decide di fartelo leggere ...e lì care mie ci ritroviamo con tonnellate di fazzolettini di carta bagnate dalle nostre lacrime, a singhiozzare fra le pagine e a maledire il fato.
E ci deprimiamo per giorni nel ricordo angosciante di quella
storia letta.


Vi faccio un esempio , quando lessi il libro di Jojo Moyes dal titolo "Io prima di Te" libro fra l'altro bellissimo, toccante ma ragazze mie quante lacrime !!!!
 E fino alla fine io che speravo che tutto andasse per il verso giusto e che accadesse il miracolo ! Ci sono stata male per giorni !







E non vogliamo citare "Il Confine di un Attimo" di J.A. Redmersky ?
Lì ho rischiato veramente un colpo ! Tutto mi sarei aspettata, ma non che ci fosse un colpo di scena del genere !
Per fortuna però in questo caso il miracolo è avvenuto ed io ho potuto tirare un sospiro di sollievo !




Adesso è il turno del libro di John Green "Colpa delle Stelle" , che sarà anche bellissimo visto che tutti me lo consigliano, ma io passo, penso che potrò benissimo vivere lo stesso bene senza il bisogno di leggerlo.
Questo libro non so come va a finire , spero bene ma sapere che uno dei protagonisti è malato a me proprio mi si aggroviglia lo stomaco .

Probabilmente mi perderò uno dei migliori libri dell'anno ma personalmente per adesso ho bisogno solo di libri leggeri e spensierati .



E Voi cosa ne pensate ? 
Vi create qualche scrupolo a leggere storie con temi delicati come la malattia ? 

9 commenti:

Francy NeverSayBook ha detto...

In effetti ci deprimiamo anche, per leggere :P Che assurdità!

daisy d ha detto...

Ho letto solo il primo di questi libri. Dire che è bellissimo è ancora riduttivo perché è una storia che lascia il segno per tantissimo tempo, almeno per me è stato così. Non mi aspettavo un finale diverso da quello che ho trovato, anzi ,se ci fosse stato l'avrei trovato assurdo con un protagonista come Will, con la sua storia,la sua vita e quello che lo aspettava nel futuro. Mentre mi commuovevo ho riflettuto molto....da leggere e rileggere (per me)...mi segno anche gli altri titoli che hai segnalato però li tengo per altri momenti ora non potrei farcela ;))

Giada G ha detto...

Guarda, hai totalmente ragione! Io, ad esempio, a volte sento quasi il bisogno di leggere libri come questi, che ti fanno piangere e disperare, e poi mi maledico perché li ho iniziati.. ma, bene o male, ti lasciano sempre e comunque qualcosa. Il primo non lo conoscevo, ma adesso mi segno il titolo, il secondo ce l'ho da un po', ma ancora non mi decido a leggerlo, mentre il terzo l'ho letto e, sì, è molto bello. Non il libro più bello che abbia mai letto, ma è comunque da leggere. Lacrime se ne versano, la fine non è esattamente lieta, ma nemmeno deprimente.
Devo però aggiungere due titoli alla tua lista: 1)"La principessa", libro conclusivo della trilogia The Infernal Devices di Cassandra Clare(Shadowhunters - Le origini).. quante lacrime (ma c'è il lieto fine)!
2)"Proibito" di Tabitha Suzuma: molto bello, ma completamente straziante... un libro che mi ha praticamente fatto singhiozzare. Dopo aver letto questo, "Colpa delle stelle" è stato più facile da digerire!

MissGabrielle ha detto...

@ Daisy : hai ragione dire solo "bellissimo" è riduttivo , e nonostante le lacrime è una delle mie migliori letture che mi sono rimaste dentro anche se ho pianto come una fontana .

@Giada : "Proibito" con queste premesse non mi attira per niente, mentre ho in lista "La principessa" della Clare, solo che appunto....devo trovare lo spirito giusto.

:)

Elena ha detto...

Ho tutti e tre i libri citati, ma nessuno letto ancora..non ne ho il coraggio!!! XD Generalmente sono una personale solare, sensibile e sempre positiva (anche nelle avversità che la vita mi pone continuamente)e non riesco proprio a leggere libri così dramatici, sò che mi deprimerei, piangerei per ore, starei per giorni a penserci per poi arrabbiarmi con l'autrice, il libro, il mondo intero ahahah Ma sono lì...e prima o poi..più POI che PRIMA però XD

MissGabrielle ha detto...

Ciao Elena, sono sicura che il momento giusto arriverà ( anche poi molto poi ..... ) e soprattutto sono convinta che ti piaceranno nonostante qualche lacrima, perché ti faranno provare emozioni forti .
:)
Un abbraccio
Gabri

Gleela ha detto...

Forse vi sembrerà assurdo, ma questi libri a me danno speranza. Mi sono ammalata circa 5 anni fa quando avevo 23 anni. Già è difficile cercare di sopravvivere, ma doverlo fare anche preoccupandosi di non far star male chi ti sta intorno é un'impresa. Così ho iniziato ad allontanare tutte le persone che potevo, perchè non volevo vederle soffrire come vedevo soffrire i miei genitori. Per questo motivo ho sempre considerato l'idea di avere un compagno come sbagliatissima. Insomma quanto egoista sarei a condannare consapevolmente qualcuno che dovrei amare più di qualsiasi altra cosa a una vita d'inferno? Eppure in questi libri c'è sempre quel personaggio che se ne frega, che ti dimostra che l'amore è più forte e che è disposto anche ad accettare la vita d'inferno che gli stai offrendo solo per starti accanto. Per questo mi danno speranza. Quando li leggo posso essere egoista e sperare che qualcosa del genere possa succedere anche a me. E non importa il finale del romanzo, quello che conta è aver provato anche soltanto per pochi momenti quelle sensazioni...
Gleela

Elena ha detto...

Gleela il tuo commento mi ha commosso profondamente..devi essere una ragazza davvero coraggiosa, amorevole,rispettosa..non è egoismo cercare l'amore, qualsiasi uomo sarebbe fortunato ad avere accanto a sè una donna come te...tanti tanti auguri!!
Un abbraccio.

MissGabrielle ha detto...

Ciao cara,
Sono stra-convinta che anche x te c'é "quella"persona speciale di cui leggiamo nei libri,arriverà quando meno te l'aspetti. Non pensare mai e poi mai che sei egoista nel desiderare di avere un compagno,non é così.
Penso che tu sia una donna coraggiosa e altruista ,e come te anche se in maniera diversa per via delle diverse esperienze di vita di ognuno condividiamo quella piccola "gioia" attraverso i libri di poter sognare una vita diversa o semplicemente il batticuore di un'emozione .
Un abbraccio forte e un immenso in bocca al lupo.
Scrivi pure quando vuoi sul blog,o se vuoi fare due chiacchiere piú personali mandami un'email.
Mi fa sempre piacere scambiare due chiacchiere.
Ciao
Gabri