giovedì 5 giugno 2014

"Silver" di Kerstin Gier


1° Libro della "Trilogia dei Sogni"

Titolo Originale : "Silber"
Autore : Kerstin Gier
Editore : Corbaccio
Collana : Narratori Corbaccio
Anno : 2014
Pagine : 323

Trama:
Porte che si spalancano su luoghi segreti, statue che parlano, una ragazzina che si aggira con un’ascia in mano… I sogni di Liv Silver non sono tranquilli negli ultimi tempi. Soprattutto uno: un sogno in cui si ritrova di notte in un cimitero insieme a quattro ragazzi impegnati in un rituale dall’aspetto satanico. 
E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché sono Grayson, il fratellastro appena acquisito da quando la mamma ha portato lei e la sorella a vivere a Londra dal suo nuovo compagno, e i suoi amici. Perché adesso Liv frequenta la stessa scuola. La cosa veramente strana, però, è che da quando è a Londra, Liv ha scoperto di avere accesso ai sogni degli altri. Attraverso porte dai colori e forme diverse entra letteralmente nell’ inconscio dei suoi amici. Una faccenda affascinante, se non fosse che, da alcune frasi che capta durante il giorno, sembra che loro siano consapevoli della presenza di Liv nei propri sogni. Come è possibile?


Parere Personale : 

La Gier con la sua Trilogia sulle Gemme ci aveva abituati bene, ma che dire di questa sua nuova trilogia ?
Ok va bene è il primo libro, quindi diciamo che lo prendo un pò con le pinze perché sinceramente io non ci ho trovato nulla di strepitoso.
E' decisamente interessante la storia dei sogni in comune infatti oltre a Liv (la protagonista) a popolare i suoi sogni ci sono anche 4 giovani baldanzosi e affascinanti ragazzi fra cui il suo nuovo fratellastro Grayson, il bello e un pò troppo perfetto Arthur, il Ken-look-con-la-barba ovvero Jasper, ed infine l'enigmatico Henry che fa battere il cuore alle bella Liv.
Stranamente una notte Liv si ritrova a sognare questi 4 ragazzi in un cimitero mentre stanno evocando un demone, ma la cosa davvero strana è che il giorno dopo tutti e 4 i ragazzi ricordano perfettamente cosa si sono detti nel sogno condividendo quindi non solo il fatto di aver sognato ma anche la decisione che Liv entri a far parte dei 5 .
In poche parole i ragazzi raccontano a Liv di uno strano gioco iniziato per caso la notte di Halloween che si è trasformato in realtà in qualcosa di inquietante...
Mi fermo qui con la trama perché non voglio rovinarvi il resto.

La lettura è abbastanza veloce e non nego di essermi lasciata affascinare, ma tutto rimane molto superficiale, alcune domande sono lasciate in balia della corrente e spero che le mie curiosità siano in parte chiarite nei libri successivi.
Per esempio perché i ragazzi hanno un tatuaggio ?
Io pensavo che facendo parte di coloro che hanno rotto il primo sigillo magicamente gli fosse apparso addosso, ma a Silver (cinica fino in fondo) non gli compare, insomma a me questa cosa dei tatuaggi affascinava molto e a meno che io non abbia saltato la spiegazione non mi sembra che ce ne sia stata data una.
Inoltre la fine che ovviamente è apertissima è stata secondo me gestita frettolosamente , manca infatti di phatos e tutto si conclude in quattro e quattr'otto nel giro di una pagina e mezza .
Le cose positive invece sono l'ironia si Silver che ho adorato, il suo rapporto con la simpaticissima sorellina minore Mia (una piccola detective in erba) e ovviamente il rapporto amoroso fra Liv ed Henry solo che anche questo secondo me è stato gestito maluccio...con poca convinzione .
Insomma secondo me c'è poco da star allegri se la situazione con il prossimo libro non migliora, e siamo distanti anni luce dalla serie precedente che invece abbiamo amato tanto.
A questo punto incrociamo le dita e speriamo bene...

Voto :



4 commenti:

Lady Debora ha detto...

Io invece personalmente ho preferito più Silver alla trilogia delle gemme ;)

MissGabrielle ha detto...

;) Aspetto di leggere il prossimo libro di questa serie...magari migliora chissà...per adesso resto della mia opinione ;)
Baci
Gabri

..Mary.. ha detto...

Quando ho visto l'anteprima mi attirava un sacco questo libro, ma leggendo le recensioni il mio entusiasmo è sceso!!
Non so ancora se leggerlo o no!!! vedremo!

MissGabrielle ha detto...

Ciao tesoro,non so che dirti a me non ha entusiasmato,peró devo anche dire che é uno di quei libri che divori in poco tempo giusto per la curiosità di saperne di piú.
Magari tienilo da parte x i periodi in cui non hai granché da leggere (anche se noi lettrici onnivore abbiamo sempre qualcosa da leggere...in effetti)
Un abbraccio
Gabri