sabato 10 maggio 2014

"Citazioni Romantiche " # 48


Buona giornata a tutti,
per non lasciarvi soli tutta la settimana ho programmato questo post un pò in anticipo.
La citazione che vi propongo quest'oggi è tratta da un libro di Bambarén , scrittore che io adoro , che sa trovare nella semplicità delle parole la verità della vita.
Buon fine settimana a tutti



*****


"Perché mi sono reso conto che la felicità consiste nell' essere grato di quello che ho, e non nel desiderare ciò che mi manca.
Perché tutto quello che so non me l'ha insegnato la ragione, ma bensì il cuore e l' anima, i quali a loro volta l'hanno appreso da quel libro aperto che è l'esistenza."


Tratta da "I sogni dei bambini" di Sergio Bambarén



5 commenti:

Paolo TheLookLover ha detto...

Ciao!
Volevo farti un saluto,come stai?
Baci,Paolo

MissGabrielle ha detto...

Ciao Paolo,grazie io sto bene. Per adesso sono in vacanza .
E tu come stai ?
Un abbraccio
Gabri

Marco Tavassi ha detto...

Ciao!
Da qualche tempo leggo con interesse e piacere il tuo blog, essendo anch'io grande appassionato di lettura, fin da bambino. Ad un certo punto della mia vita ho cominciato anche a scrivere, per passione, e lo faccio con grande gioia. Credo molto nei sogni, nelle sensazioni che essi possono trasmettere e ritengo indispensabile l'esistenza di blog come il tuo per la condivisione di esperienze e consigli, utili a stare sempre al passo e a tenere sempre alto il proprio sogno. Se vuoi, e se volete, visitate anche il mio blog, da poco nato, nato dalla mia passione per la scrittura ma incentrato anche sui sogni in genere e su quanto, purtroppo, spesso accade di distruttivo verso di essi. Il blog si chiama www.daivitaaltuosogno.blogspot.it
Grazie e un grande abbraccio.
Complimenti.

Marco Tavassi ha detto...

Perdonate la ripetizione del "nato" ma la dimestichezza con i touch è ancora in progress:)

MissGabrielle ha detto...

Ciao Marco, grazie sei davvero gentile.
Sono passata dal tuo blog con piacere, e spero di ritornare presto a leggere i tuoi post appassionati.
Un abbraccio
Gabri