giovedì 17 aprile 2014

"Scritto nel Vento" di Beatriz Williams


Titolo Originale : "A Hundred Summers"
Autore: Beatriz Williams
Editore : Nord
Collana : Narrativa Nord
Anno: 2014
Pagine : 341

Trama:

New York, 1931.
 Era convinta che tra loro non ci fossero segreti. Ma ora Budgie deve ricredersi: Lily - la sua migliore amica, la sua confidente, il modello che lei ha sempre ammirato e seguito - le ha tenuto nascosto di avere una relazione con Nick Greenwald. Una relazione "impossibile", perché Nick è il rampollo di una famiglia di origini ebraiche e i genitori di Lily non approverebbero mai la loro unione. Eppure i due giovani sono disposti a rinunciare a tutto - anche all'amicizia - pur di realizzare il loro sogno d'amore...

Rhode Island, 1938. 
Doveva essere un momento di gioia; invece è col cuore colmo di tristezza che Lily varca la soglia della sua villa di Seaview. E il motivo è che, nella casa accanto, si sono appena stabiliti Nick e Budgie Greenwald, di ritorno dalla luna di miele. Sono sette anni che Lily non vede né lui né la sua ex migliore amica, sette anni in cui ha cercato di dimenticare il tradimento, la delusione, il dolore. Adesso però Lily non ha scelta: deve affrontare la persona che, in un istante, le ha distrutto la vita. E, mentre la comunità di Seaview si prepara ad affrontare l'arrivo di un uragano, tra pettegolezzi malevoli, colpe inconfessabili e rivelazioni sconcertanti, Lily scoprirà che quello tra Nick e Budgie non è affatto un matrimonio felice. Perché le ragioni che hanno spinto Nick a sposarsi sono ben diverse da quelle che lei aveva immaginato. Riusciranno Lily, Budgie e Nick a resistere alla furia del vento e della verità?


Parere Personale :

La Williams secondo me è una delle autrici da tenere d'occhio. Avevo già letto il suo precedente libro "Le parole del nostro destino" che mi era piaciuto moltissimo, quindi sono stata ben contenta di leggere questo ultimo lavoro.
La storia racconta l'amore contrastato e sofferto di Lily e Nick, a capitoli alterni infatti riviviamo la loro storia fra il presente e l'inizio del loro amore.
Ovviamente è Lily la protagonista principale.
Dolce, materna, affettuosa e sincera.
La sua amicizia con l'esuberante amica Budgie, e l'affetto per la sorella minore Kiki la rendono una persona speciale.
La scrittrice ha saputo descrivere i sentimenti dei personaggi in maniera alquanto realistica, come il senso di affetto che lega Lily all'amica di sempre, Budgie , nonostante lei torni a casa dopo anni sposata con l'uomo che Lily ha amato e di cui è ancora profondamente e irreparabilmente innamorata.
Senti la disperazione di Lily quando li vede insieme e immagina la loro intimità provando un dolore quasi fisico nel petto . 
Nick dal canto suo è un uomo di parola, innamorato perdutamente di Lily ma che si ritrova fra le macchinazioni di un destino più grande di lui. Si tormenta per anni per quell'amore perso , ma una volta rivista Lily pur amandola ancora non la mette in posizione scomoda anzi, si mette da parte onorando a modo suo la parola data a Budgie pur soffrendo in silenzio.
Fino a quando però le cose precipitano e sarà la stessa Lily a cercarlo, e allora non potrà più sottrarsi all'amore, anzi farà di tutto per riprendersi la donna che ama.
La storia è molto gradevole, un mix di amore, tormento, delusioni e segreti che porteranno i protagonisti a credere che l'amore possa sopravvivere anche in mezzo alle macerie.
Certo devo dire che il finale mi ha lasciata un pò delusa, per il fatto che far morire la "moglie scomoda" così in quattro e quattr'otto quasi fosse un castigo del cielo mi ha lasciata perplessa, inoltre l'epilogo mi ha trasmesso un'ansia incredibile...insomma dopo tutto quello che hanno passato Lily e Nick, ecco che questo parte per la guerra... insomma a me ha messo l'ansia ...e se poi gli è successo qualcosa ? 
Se il suo aereo viene abbattuto dai nemici ? 
Se durante lo sbarco in Normandia qualcosa va storto ?
Insomma una volta chiuso il libro mi son detta "Alla fine son tornati insieme , si sono sposati , hanno avuto tre figli , fatti suoi se gli succede qualcosa " .
Va bene dopo quest'ultimo pensiero idiota (sarà l'allergia scusate) , posso dire che nonostante il libro mi sia piaciuto parecchio non lo trovo bello quanto "Le parole del nostro destino"
Ma è solo il mio parere ovviamente !
Voto :

3 commenti:

Anonimo ha detto...

C'è l'ho entrambi in attesa di essere letti, mi inspira più questo. Sbaglio, o le parole del nostro destino è un time Travel? Un abbraccio, Angelita

Lady Debora ha detto...

Anche io ho entrambi ancora da leggere.. ho letto un paio di recensioni stroncanti su Le parole del nostro destino che mi hanno bloccata, però se a te è piaciuto devo rimediare subito ;p

MissGabrielle ha detto...

Buona serata mie care,in effetti "Le parole del nostro destino" ha una dose di time travel ma maggior parte della storia.é ambientata nel presente.
Come dico sempre...fatevi un'opinione propria. E' un bel libro ma capisco che in alcuni punti lascia un po' a desiderare. Ma visto che lo avete giá dategli una possibilità...chissà potrebbe sorprendervi ;)
Un abbraccio
Gabri