lunedì 17 marzo 2014

"Oltre i Limiti" di Katie McGarry


1° Libro della "Serie Pushing the Limits" 

Titolo Originale : "Pushing the Limits"
Autore: Katie McGarry
Editore: De Agostini
Collana : Le gemme
Anno: 2014
Pagine : 432

Trama:
Nessuno sa cosa sia successo a Echo Emerson, la ragazza più popolare della scuola, la notte in cui le sue braccia si sono ricoperte di cicatrici. Nemmeno lei ricorda niente, e tutto ciò che vuole è ritornare alla normalità, ignorando i pettegolezzi e le occhiate sospettose dei suoi ex-amici. Ma quando Noah Hutchins - il "bad boy" del quartiere - irrompe nella sua vita con la sua giacca di pelle, i suoi modi da duro e la sua inspiegabile comprensione, il mondo di Echo cambia. All'apparenza i due non hanno nulla in comune, e i segreti che custodiscono rendono complicato il loro rapporto. Eppure, a dispetto di tutto, non riescono a fare a meno l'uno dell'altra. Dove li porterà l'attrazione che li consuma e cos'è disposta a rischiare Echo per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle di nuovo ad amare?


Parere Personale :

Ho sentito parlare in lungo e in largo di questo libro sempre in toni più che entusiastici , ed una volta tanto anche il mio parere è favorevole anche se non mi sento di dare il massimo dei voti.
Questo romanzo è un new adult, ma ovviamente è sempre riduttivo etichettare sotto un genere un romanzo che tocca aspetti profondi dell'animo umano, e questo libro li tocca ampiamente.
Una volta tanto abbiamo l'onore di leggere una storia dai punti di vista di entrambi i protagonisti, infatti i capitoli sono alternati dal punto di vista di Echo e quello di Noah.
Ma veniamo alla storia raccontata qui in questo libro.

Echo Emerson è una ragazza che ne ha passate tante negli ultimi due anni, e si è allontanata dai suoi stessi amici a causa di un incidente di cui non ricorda praticamente nulla e che le ha lasciato come ricordo tante cicatrici su entrambe le braccia.
Echo si è chiusa in se stessa, e da ragazza popolare della scuola è diventata ormai un'emarginata, etichettata come probabile pazza. Solo poche amiche vere le rimangono a fianco come Lila e Natalie.
Ma non è finita qui perché i dolori della giovane Echo sono molto più profondi di quel che si pensi, basta dire che ha perso il fratello durante la guerra in Afganistan , e non vede la madre da almeno due anni e ogni suo tentativo di rintracciarla si è rivelato inutile. Echo vive protetta dal padre, come in una campana di vetro dove la normalità è un tesoro a cui Echo aspira , ma che ha perso in quella tragica notte dove ha rischiato la vita e che non ricorda .
A scuola le viene assegnata una nuova psicologa la Signora Collins che sembra molto diversa dalle precedenti, e che pian piano dopo vari tentativi alla fine si conquisterà la sua completa fiducia.
Echo vive di ricordi perlopiù legati al fratello Aires , vorrebbe a tutti i costi ricordare ma non ci riesce e quando le viene chiesto di diventare la tutor di un ragazzo della sua scuola Echo accetta senza sapere chi sia, e si ritroverà a corto di parola nello scoprire che il "bad boy" della scuola Noah Hutchins ha in se una dolcezza nascosta che non mostra a nessuno eccetto che a lei.

Noah era un ragazzo brillante, sportivo, insomma il classico bravo ragazzo, fino alla morte dei genitori in un incendio. Da allora la sua vita prende una piega diversa suo malgrado,costretto a passare da una famiglia affidataria all'altra dove avrà i suoi momenti più duri,  il suo unico scopo nella vita ormai è quello di diplomarsi, trovare un lavoro e riuscire ad avere la custodia dei fratelli minori Jacob e Tyler.
Noah ed Echo si innamorano, ma le cose non sono facili.
Entrambi dovranno tirar fuori tutto il coraggio che hanno e venire a patti con i propri dolori. Scoprire la verità metterà Echo davanti ad una nuova prospettiva di vita, e Noah si renderà conto che il bene dei suoi fratelli è per lui di gran lunga più importante che esaudire il proprio desiderio di riformare la vecchia famiglia, ma piuttosto di entrare a far parte di una tutta nuova.
La storia è toccante in alcuni punti, senti quasi la disperazione di Noah , e la paura di Echo di mostrare al mondo le sue cicatrici.
Eppure mi sembra che manchi qualcosina per rendere veramente meraviglioso questo libro.
Due piccole curiosità che ho trovato carine alla fine del volume sono: una bella intervista alla scrittrice , e la playlist con la musica che ha ispirato la scrittrice nella stesura del romanzo , e addirittura ci sono le canzoni scelte per alcune scene particolari come il bacio fra Noah ed Echo.
Non aggiungo altro, se avete altre curiosità fiondatevi in libreria e leggete il libro.

Voto : 

5 commenti:

Silvia Leggiamo ha detto...

Ma quant'è cucciolo Noah? Altro che bad boy!

MissGabrielle ha detto...

Hai ragione Silvia,soprattutto con i suoi fratelli e con Echo é dolcissimo.
L'ormai l'etichetta di bad boy viene data a tutti i protagonisti maschili di questo genere di libri, anche se poi si rivelano ragazzi dolcissimi ;)
Ciao e un abbraccio
Gabri

Lady Debora ha detto...

Mi manca Noah *_* sono affetta da astinenza ;p è più Bad boy quella dei servizi sociali che non vuole far vedere i fratellini a Noah che lui T.T ahahahhahaha

Lady Debora ha detto...

anche se è una donna l'assistente >.> una Bad girl ;p ok la smetto di fare la scema ç_ç e torno seria ^^

..Mary.. ha detto...

Ho amato questo libro *__*
stupendo!!!