lunedì 10 febbraio 2014

"La Promessa: L' Incontro" di Portia Da Costa


1° Libro "La Promessa Trilogy" 

Titolo Originale : "The Accidental Call Girls"
Autore: Portia Da Costa
Editore: Newton Compton
Collana : Anagramma
Anno: 2013
Pagine. 348

Trama:
Quando Lizzie Aitchison incontra John Smith al bar del lussuoso Waverley Grange Hotel, l'attrazione tra loro è palpabile in dal primo sguardo. John è bello, raffinato ed elegantissimo, un uomo davvero irresistibile. Già dopo un drink a Lizzie è chiaro che l'uomo non è venuto al bar per conoscere una ragazza simpatica e carina, ma sta cercando una squillo professionista, e adesso pensa di aver trovato quello che cercava. Lizzie però non è una squillo, ma, attratta da quest'uomo meraviglioso, capisce che l'unico modo per sedurlo è fingere di essere una escort. Lizzie decide di stare al gioco, e così diventa Bettie, squillo d'alto bordo, per una lunga, indimenticabile notte di passione...



Parere Personale :

Ho comprato questo libro ad agosto, ma proprio non avevo la minima voglia di leggerlo così ho fatto passare mesi e mesi...e poi visto che ho deciso di smaltire un pò di vecchi libri messi da parte in attesa di essere letti mi son detta "ora o mai più".
In realtà non avevo voglia di leggere romance storici, per adesso sono più predisposta nel leggere i contemporanei, e non avevo voglia di storie dove il sovrannaturale o il fantasy prendano il sopravvento...quindi che mi rimaneva a disposizione ?


Portia Da Costa con questo libro, l'ennesimo erotico, ennesima trilogia, ennesimo dominatore sessuale, ennesima donna che si eccita a farsi sculacciare.
Quindi come potete ben capire dalle mie parole niente di nuovo, a parte il fatto che la protagonista si fa passare per una escort, e quindi si fa pagare perché non può o meglio non vuol dire di no a quell'uomo che trova affascinante e sexy oltre ogni dire.
Non fa niente se lei ha 24 anni e lui invece ben 46, l'amore non ha età giusto ?
Forse in questo caso è meglio parlare di lussuria che è quella che prova a primo impatto la nostra Lizzie.
Unico punto a suo favore è che a differenza di altre protagoniste di storie simili, Lizzie è spiritosa, intelligente e ironica. Non è proprio un'ingenua, perché sa che presto o tardi questa "cosa" con John Smith (perché mi fa ricordare il film Pocahontas non lo sò...) finirà, e che è solo una cosa passeggera.
John Smith è ricco, affascinante e ha dietro di se un mucchietto di segreti che non vuol svelare.
Sembra una persona generosa e lo è molto con Lizzie, ma è anche un uomo che nasconde ferite profonde.
Sai che novità....direte voi, e avete ragione.
La storia come accennavo prima non è granché, ci son sempre ste' scene di sesso che allungano il brodo, se togliamo al libro quelle ,credo che ci ritroveremmo con una libricino di appena 100 pagine ( e forse sono pure molto ottimista al riguardo...).
Non avendo letto mai nient'altro di questa autrice non sò che idea farmi , e probabilmente non sò nemmeno se continuerò con questa trilogia...perché se il buongiorno si vede dal mattino direi che siamo a posto così .
Voto :



--- "La Promessa Trilogy" ---  comprende i seguenti titoli tutti pubblicati dalla Newton e Compton

- L'Incontro
- L'Insegnamento
- La Prova 

5 commenti:

..Mary.. ha detto...

Direi che se l'autrice pubblica qualche altra opera potrei darle un'occasione, ma credo di passare con questa trilogia.
Ok l'amore non ha età, però credo abbia un limite. Forse mi limita il fatto che lei abbia 24 anni, lui 46.
Io ho 21 anni, e mio padre 46.
Leggere questo libro mi farebbe pensare proprio a questa cosa. Boh è un mio limite!!! :(
Comunque, ottima recensione.
Un bacione

MissGabrielle ha detto...

Ciao Mary, tuo papà è giovanissimo ^^ che bella cosa.
In effetti la differenza di età in questo libro ha leggermente infastidito anche me nel senso che mi è sembrata troppa.
Credo di non essere troppo perfida nel dire che puoi benissimo passare oltre questa trilogia, c'è di meglio in giro .
Un abbraccio
Gabri

daisy d ha detto...

Ormai quando vedo copertine come questa o titoli simili mi viene spontaneo saltarli senza neanche leggere le varie trame. Un po' mi dispiace perché penso che nel mucchio ci sia sicuramente qualche eccezione ma la presenza di questo genere di pubblicazioni è talmente alta da essere diventata, per me, monotona. ovviamente neanche questo titolo l'avevo preso in considerazione e a questo punto direi che non ho perso (ancora una volta) niente.

Lady Debora ha detto...

Ormai non sanno più come proporci tutti sti trombamenti, sculacciate e posizioni contorte degne di un circo.. perdonami la finezza assai poco signorile Gabri!!! Questi libri stanno perdendo la trama ogni volta sempre di più e c'è solo sesso, sesso e sesso neanche fosse un giornaletto porno >.> certo nel mucchio ci sono le eccezioni ma di sicuro sarà quel libro che verrà snobbato perchè "tanto è come tutto il resto"... stanno diventando troppi tanto che io mi sto rituffando nel mondo del romance classico e quieto alla Roberts, Balogh, Kleypas, Lindsey! La mia pace mentale dopo tutti questi pseudo porno ;p

MissGabrielle ha detto...

Non posso certo darti torto Debora !
;)
Mi hai fatta sorridere parecchio con il tuo commento che condivido pienamente !
Un abbraccio