mercoledì 29 gennaio 2014

"Dopo la Pioggia" di Charles Martin


Titolo Originale : "Thunder and Rain"
Autore: Charles Martin
Editore: Corbaccio
Collana : Romance
Anno : 2013
Pagine : 412

Trama:
Tyler Steele, Texas ranger di terza generazione, è uno degli ultimi esemplari di una razza in via di estinzione, un cowboy moderno che vive in un mondo alieno dal suo senso della giustizia e dal suo istinto a proteggere a ogni costo gli indifesi. Un uomo tutto d'un pezzo, completamente assorbito dal suo lavoro, al punto da non aver capito quanto la moglie Andie avesse bisogno di lui, non solo del suo amore, ma anche della sua presenza. E adesso che lei se n'è andata, forse perduta per sempre, tocca a lui crescere il figlio Brodie, consolarlo per l'assenza della madre, cercare di mandare avanti il ranch per il quale si è indebitato e rimettere insieme i cocci della sua vita. L'incontro con Samantha e la piccola Hope, una madre e una figlia in fuga da una situazione che sembra senza vie d'uscita, cambia ancora una volta le carte in tavola. Sono in pericolo, disperate, sole, sono due sconosciute, ma hanno bisogno di aiuto e TV le proteggerà: è la cosa che sa fare meglio. E a mano a mano che si conoscono, Tyler capisce che per diventare l'uomo di cui Samantha e Hope hanno bisogno deve imparare a riconoscere e a confrontarsi con le proprie debolezze...


Parere Personale : 

Avevo snobbato questo libro perché scritto da un uomo. Lo so, lo so che probabilmente state pensando che sono un'idiota e per di più una  femminista incallita, ma giuro che non è così.
Il fatto è che solitamente mi piace di più o meglio riesco a immedesimarmi meglio nella scrittura femminile.
Ma ben mi sta ! Questo libro scritto da un uomo mi ha veramente messa davanti ad una realtà nuova ! Il libro di Martin mi ha commossa, fatta arrabbiare e mi ha alla fine lasciato con un sorriso timido e speciale sulle labbra. E ovviamente fatta ricredere sul fatto che un uomo non sappia scrivere di sentimenti.
In questo caso abbiamo amore per la famiglia, per una donna, per il proprio lavoro e per la vita in generale se vogliamo.
Con una delicatezza sopraffina lo scrittore ci racconta della storia di un uomo che si intreccia a quella della piccola Faith e di sua madre Samantha.
Un uomo come Tyler Steele credo si possa trovare solo nei libri, per la sua delicatezza verso una situazione difficile ed umanamente orribile come quella della piccola Faith, e pur nonostante i suoi difetti di uomo, perché Tyler non è perfetto (tanto che la moglie lo ha pure abbandonato) non perde la gentilezza e la generosità che pochi possiedono .
Ovviamente è proprio Tyler a raccontare in prima persona la sua storia, nonché quella della sua famiglia: l'amore per il padre, l'affetto per il figlio , per il suo lavoro e per l'intera cittadina, nonché per una moglie che lo ha tradito nel modo più infimo. Eppure Tyler non si arrende, soffre ma si rialza e come ogni Texano ha la tempra dura.
Intervallati nella storia troviamo le lettere che la piccola Faith scrive a Dio (l'unico a cui può illudersi di scrivere) e a cui racconta la sua storia attraverso gli occhi di una bambina di dieci anni che sa già cosa sia il dolore .  E assieme a Faith, a Samantha, a Brodie, e a Tyler che impariamo che c'è sempre una seconda opportunità che la vita ci offre, basta saperla cogliere e avere il coraggio di buttarsi anche a costo di farsi un pò male.
Ammetto di aver pensato male di Tyler (di averlo in qualche modo odiato per il lasso di tempo di una pagina e mezza)  verso la fine quando invece di comprare un anello per Samantha , lo compra per la moglie , per fortuna rinsavisce e si rende conto che l'amore cambia, se non viene nutrito non si evolve ma è destinato a cambiare e a trasformarsi più che altro in affetto.  Ed è una di queste cose che fa apprezzare maggiormente un personaggio come Tyler, non è perfetto anzi, ma vuole rimediare ai suoi errori anche a costo di starci male.
E poi ho trovato la fine di una poeticità e romanticismo unica, quando Tyler spiega a Samantha di essere come il tuono, e lei invece è la pioggia , benefica e salutare.
E' una storia delicata, non è una delle mie solite letture , questa ha molta più profondità di sentimenti ed è per questo che ve la consiglio quando avete voglia di leggere qualcosa di più profondo di una storia d'amore e basta .
Credo che mi concederò di leggere un altro dei libri di Charles Martin giusto per vedere se è davvero così bravo a scrivere di sentimenti come mi è sembrato in questo libro.

Voto :

 

5 commenti:

Lady Debora ha detto...

*_* che tremenda cosa anche io lo avevo snobbato ç_ç rimedierò subito! inserito in wish ;p anche se in libreria non l'ho mai visto chissà se lo riesco a recuperare sul Libraccio mmmh vado a vedere ^_^ ahahhaha Gabri se vado in rovina e mamma mi caccia per i troppi libri mi dai asilo?! Ahahhhaha ;p

Emy ha detto...

Mi sa che pure io sono un po' snob^^, perchè lo avevo notato tempo fa per la bella trama ma il fatto che fosse scritto da un uomo mi aveva fatto passare oltre. Comunque dopo la tua recensione sono pronta a dare a questo libro l'occasione che si merita :)

MissGabrielle ha detto...

@ Debora ma certo ! Casa mia è sempre aperta per le amanti dei libri !

@Emy : che sollievo sapere di non essere l'unica che la pensava così, ma è pur bello ogni tanto ricredersi
Emy se lo leggi poi fammi sapere se ti è piaciuto ;)

Lady Debora ha detto...

Gabry io mi ricordo che la figlia di Samantha si chiama Hope o sbaglio ed è Faith? Non ricordo questo nome é_é coomunque finalmente sono riuscita a scrivere la recensione su questo magnifico libro ^_^

MissGabrielle ha detto...

Sto rotolando sul letto delle risate :) !Debora é probabilissimo che tu abbia ragione ,é molto piú sicuro che io abbia sbagliato ! Sto diventanto vecchia e sbadata chissà che pensavo :(
Con tutti questi libri che leggo avrò invertito i nomi dei protagonisti ;)
Ahhhh sono tremenda !!!!
Un abbraccio e grazie x avermelo fatto notare ;) abbi pazienza !
Gabri