martedì 27 agosto 2013

Recensioni : Bugie o Verità ?

Tanto ma tanto tempo fa...una giovane Fatina mi chiese di leggere uno dei suoi libri...
All'epoca la giovane Fatina era appena un'adolescente , brava a scrivere ma ancora acerba ,così con tatto le dissi che aveva stoffa da vendere ma che probabilmente doveva ancora fare una certa pratica . Non mi sentivo di dirle solo per farla contenta che era bravissima, perché ovviamente non lo era ancora ,ma gli dissi semplicemente la verità incitandola a migliorare e ad appassionarsi ancora di più alla scrittura.
E la Fatina rimase soddisfatta e contenta.

Passarono gli anni e di tanto in tanto qualche Fata o Stregone mi chiede di leggere uno dei suoi scritti , quasi sempre opere prime.
Capisco che il proprio lavoro possa apparire come un capolavoro , e per citare una famosa canzone di Pino Daniele "Ogni scarrafone è bello à mammà sò" , ed è più che giusto che lo si difenda da chi lo critichi , ma se la critica ricevuta è fatta in maniera tale anche solo da spingerti a chiederti :   
 "Ma è davvero solo questo che potrebbe percepire il lettore da quanto ho scritto ? " 

Allora la critica non dovrebbe porre lo scrittore o presunto tale a riflettere su quanto gli si dice ?
Quando mi chiedete dei pareri sui vostri lavori, io cerco di essere il più obiettiva possibile, e cerco di farvi capire quello che secondo me manca alla storia, oppure i punti di forza che vi ho trovato , certo a volte ci riesco e a volte un pò meno.

Ma se malauguratamente non riesco (e ricordatevi che è sempre un piccolo parere di una lettrice qualunque quello che mi chiedete , e non di una professionista ) a trovare nulla o quasi per cui valga la pena di consigliare ad altri lettori il vostro libro, perché ci rimanete male ?
Per me la SINCERITA'  verso tutti , lettori e scrittori dev'essere uniforme .

Mettiamoci l'animo in pace, insomma non tutti nasciamo col dono di saper attraverso le parole emozionare il lettore che legge un nostro libro.
Esistono gli SCRITTORI e i semplici LETTORI .
Rendiamoci conto che non tutti possiamo essere bravi come la Rowling , o Cammilleri !
Ci piace scrivere ok, ma non è detto che dentro di noi si celi sempre uno scrittore di best seller !

In questi ultimi anni ha preso piede , grazie al web e alla rete, la mania di auto-pubblicare i propri libri . Cosa che trovo giusta visto che a volte le case editrici se ne fregano dei potenziali nuovi scrittori, ma auto-pubblicarsi non significa per forza essere bravi scrittori !

Tutto questo discorso ha un suo perché ovviamente, e ve lo spiego subito.
Quando mi contattare per avere una recensione su un vostro libro , abbiate ben chiaro in mente che da ME avrete solo la spietata verità !
Non concedo nel mio blog spazio pubblicitario tanto per fare un post al giorno.
Quando mi mandate un libro sappiate che io lo leggo con attenzione, ci perdo tempo , mi soffermo a riflettere su quanto scriverò nel parere che vi darò, e che ogni parola scritta è sentita e soppesata, e quando vi sembrerò dura nel mio parere sappiate che lo faccio con tutto il rispetto possibile per il vostro lavoro .
Però non chiedetemi di andarci piano, e di essere dolce. Non penso fino ad ora di essere stata cattiva nei miei pareri , forse potrò essere stata troppo brusca questo ve lo concedo , ma solo in quei rari casi in cui non c'era niente da salvare !

Lo sò che può far male ma secondo me è meglio una dura verità che una dolce bugia !
Quindi dopo tutto questo torpiloquio siete avvertiti, se non accettate le critiche buone o cattive che siano, non perdete il vostro tempo a contattarmi !
Non lo faccio per superbia attenzione ,ma solo perché la vita è già breve e a me non piace farmi il sangue marcio per queste cose.
Miss Gabrielle

11 commenti:

TheSweetColours ha detto...

Hai fatto bene a scrivere questo post

simonetta vernia ha detto...

Sempre una scomoda verità la bugia è difficile anche gestirla
simonetta

Bulma ha detto...

Hai scritto cose sacrosante e la tua posizione al riguardo è senza dubbio la più corretta. Capita anche a me di trovarmi in situazioni del genere, in cui l'imbarazzo impera, e per quanto sia difficile e fastidioso è senza dubbio come te che bisogna ragionare. Altrimenti non avrebbe nessun senso recensire.

[Soltanto un appunto: "tanto tempo fà" si scrive senza accento, e a unA fatinA non "gli hai detto" ma casomai "LE hai detto"... Visto che si parlava di giovinette con stoffa da vendere ma un po' acerbe :) Occhio!]

Comunque complimenti per il blog, lo trovo davvero accattivante soprattutto dal punto di vista grafico.
Saluti! :)

Anonimo ha detto...

È giusto anche le critiche negative aiutano a crescere :-)
Ciao
Sammy

..Mary.. ha detto...

Bel post, e mi trovo d'accordo con te!!!
io sono stata insultata dalle fan di un libro, perchè avevo espresso la mia opinione!
Ma non demordo, continuo a dire la mia con sincerità!!
Secondo me le critiche negative costruttive ci stanno sempre, aiutano a migliorare!! nessuno e nato grande scrittore!

MissGabrielle ha detto...

@ Bulma : grazie per averlo segnalato ^^ adesso ho fatto le correzioni e dovrebbe essere corretto !

@Mary : Io non sono stata insultata per carità , questo no ! Però mi spiace quando ci rimangono male e magari si creano delle incomprensioni che nemmeno vorrei.
Però mi piace essere chiara tutto qui.
Grazie a tutte per aver commentato !
Un abbraccio
Gabri

Lady Debora ha detto...

Penso che tu abbia ragione, in fondo le critiche servono per crescere, per migliorarsi, per vedersi con un occhio che non si influenzato da sentimenti di amicizia o parentela! Io anche mi capita di dover scrivere pareri negativi su un libro ma non lo faccio per mancanza di rispetto, ma espongo solo una mia opinione se vuoi vedere solo recensioni positivi, chiedi alla mamma di leggere il tuo libro, sicuramente ti dirà che è un best seller, così sono tutti felici!
Io dal canto mio sono una lettrice accanita, di scrivere non mi importa un accidenti anche perchè lo so che faccio schifo in quel campo ahahhahaha XD

Silvia Leggiamo ha detto...

Io credo che specificherò molto presto nel blog che non leggerò più autori esordienti (tranne forse qualche rara eccezioni... vedremo), perchè ho incontrato nove volte su dieci troppa superbia e poca umiltà. Oh, poi magari sono stata sfigata io...

MissGabrielle ha detto...

@Debora : infatti la mia resta un'opinione condivisibile o meno e basta.

@Silvia : Quanto hai ragione ! Di umiltà in questi tempi non se ne vede molta.

manu ha detto...

sai che io quando ho cominciato a scrivere recensione per Lady Aileen ho deciso di non scrivere recensioni negative?
mi spiaceva troppo perché forse riesco fin troppo bene ad immedesimarmi.
ho stabilito con Lady A. che avrei letto il libro, se non mi piaceva non scrivevo niente, e così ho fatto diverse volte.
poi un giorno, qualche tempo fa, ero intrigata dal libro di Elisa S. Amore, ma non del tutto. così ho cominciato a leggerne recensioni in internet ed erano tutte positivissime, finché non sono incappata in una recensione negativa, lunghissima, estremamente ben articolata, con tanto di esempi di errori di grammatica e quel giorno ho deciso di non comprare il libro e mi sono resa conto che grazie a quella ragazza un po' spietata ma sincera, mi sono salvata un acquisto. da quel giorno ho cambiato idea e la penso come te, meglio la sincerità, per i lettori più che altro, se non per gli scrittori...
vuoi sapere com'è finita?
che dopo altri mesi, ho beccato il libro di Elisa S. Amore al supermercato edito dalla Nord!
a quel punto la curiosità è stata troppa, e l'ho preso.
errori di grammatica ovviamente non ce n'erano più, ma il libro dal mio punto di vista presentava grosse lacune in altri campi.
questo per dire, ancora di più convinta che è meglio essere sinceri.
se poi avvisi prima...
comunque anche io ho recensito libri di esordienti, ne ho letti molti soprattutto all'inizio con Lady Aileen, e trovo che è vero, la gente per la maggior parte ha un atteggiamento come se fossero già estremamente navigati.
non so che dire di altro al riguardo.
come ti dicevo prima, dovrò fare lo stesso pure io però, perché non ho altro modo... :S

MissGabrielle ha detto...

Credo che a prescindere da qualsiasi parere scritto da blogger , recensori professionisti o chicchessia resto dell'opinione che ognuno debba farsi una propria idea personale. ;) autori emergenti o meno