martedì 2 luglio 2013

"La Casa dei Grandi Incontri" di Nora Roberts


2° Libro della "Inn Boonsboro Hotel Trilogy"

Titolo Originale : "The Last Boyfriend"
Autore: Nora Roberts
Editore: Leggereditore
Anno : 2013
Pagine : 357

Trama:
Owen è la mente pragmatica del clan Montgomery e gestisce l'attività di famiglia con pugno di ferro . Grazie alle sue capacità di organizzazione, il Boonsboro Hotel sarà inaugurato come previsto, senza ritardi o sorprese. L'unica cosa che Owen non ha previsto è Avery MacTavish...
Owen e Avery sono cresciuti insieme e fin da bambini hanno sempre avuto un debole l'uno per l'altra. Owen è stato il suo primo ragazzo e lei non l'ha mai dimenticato. La popolare pizzeria di Avery è proprio dall'altra parte della strada, di fronte all'albergo , e grazie alla forzata vicinanza e alla spinta di un  misterioso fantasma, l'attrazione tra loro si riaccende più forte di prima, spingendoli a riannodare il vecchio legame. Ma il duro lavoro di Owen è appena iniziato : non dovrà soltanto occuparsi della riapertura del Boonsboro Hotel : il compito più difficile sarà convincere con pazienza Avery ad abbassare la guardia e farle comprendere che il suo fidanzato sarà anche l'ultimo...


Parere Personale :

Niente da fare, questa serie proprio non riesce a catturarmi.
Questo è il secondo libro della serie dedicata ai fratelli Montgomery , che ruota attorno alla ristrutturazione del vecchio  Boonsboro Hotel.
In questo libro ritroviamo tutti i personaggi già incontrati nel primo libro, ma la storia principale qui è quella fra Owen e Avery.
Purtroppo nessuno dei due è riuscito a catturare la mia attenzione, almeno nel primo libro avevo trovato Beckett (il fratello minore Montgomery) adorabile, per il solo fatto di amare i figli di Clare nonostante non fossero suoi.
Ma Owen mi è rimasto estraneo per tutto il libro, e nemmeno Avery col suo caratterino  è riuscita a infondermi quella sensazione di empatia che talvolta provo per i personaggi leggendo le loro storie.
E nemmeno il fantasma e il suo mistero ,legato in qualche modo ancora da chiarire al Boonsboro Hotel mi ha incuriosita più di tanto.
L'unica cosa che salvo in questo libro è sempre il personaggio di Ryder (il maggiore dei Montgomery) che incontreremo nel prossimo libro. Credo che fra lui e Hope ci saranno davvero i fuochi d'artificio !
Non vedo l'ora !
Per il resto questa serie fino ad ora stenta a decollare almeno secondo i miei gusti .
Voto :


La Trilogia "Inn Boonsboro Trilogy " comprende :

The Next Always  -  "Il Giardino dei nuovi inizi"    (Beckett & Clare)
- The Last Boyfriend -  "La Casa dei grandi incontri"  (Owen & Avery)
The Perfect Hope  -   *                                                   (Ryder & Hope)

*Non ancora pubblicati in Italiano

4 commenti:

..Mary.. ha detto...

Io ancora non ho iniziato questa serie, a questo punto credo di rimandare!!

MissGabrielle ha detto...

Che dirti Mary...a me piace solitamente la Roberts ma con questa serie quasi faccio fatica a credere che sia la stessa Roberts che ha scritto "Il mistero del lago" .
mah ?!

Ellah K.Drake ha detto...

Io avevo letto il primo, non era entusiasmante, ma non mi era così dispiaciuto, anche se mi ha dato poche emozioni. Attendevo anch'io quello riguardo il terzo fratello, per cui con questo passo…

MissGabrielle ha detto...

La Roberts in questa serie sembra giù di tono *_*