lunedì 13 maggio 2013

Piccoli chiarimenti ...essenziali.


Buongiorno a tutte Voi, mie care amiche di letture romantiche.
E' da in paio di settimane che mi frulla in testa l'idea di chiarire alcune cose fondamentali su i miei pareri letterari e sui voti che do ai libri che leggo, e inoltre vorrei precisare una volta per tutte visto che ho ricevuto qualche email di "protesta"  ? " accusa" ?
o semplicemente una richiesta di spiegazioni , non sò neppure io come definirle.
E siccome sono una persona onesta e sincera mi preme chiarire due cose che reputo per me importantissime !

1) La prima cosa che voglio chiarire e che i pareri che scrivo sui libri sono miei, nati dalle mie idee e dalle mie sensazioni, e se in giro sul web trovate le stesse identiche opinioni firmate con il nick name **Claire** sulle piattaforme  ForumFree, e ForumCommunity, state tranquille sono sempre IO ^^ .
Ovviamente essendo una lettrice mi piace condividere i miei pareri anche con altri lettori della community, quindi detto questo potete  smettere di mandarmi email  d'avviso su presunte truffe ^^ anche se vi ringrazio di cuore per questo perché vuol dire che leggete i miei strambi pareri !

2) Seconda cosa che mi preme chiarire riguarda i voti che do ai libri .
Io non sono una critica letteraria, e nemmeno fingo di esserlo o di capirne qualcosa .
Io esprimo i miei pareri secondo le emozioni che un libro mi trasmette, potete essere o meno d'accordo con i miei pareri , ad ognuno la sua opinione.
Non mi interessa essere d'accordo con gli altri, nel senso che un libro che piace a tutti non necessariamente per me può essere un capolavoro o viceversa , un libro a cui io ho dato 5 stelline ad altri può non piacere e a malapena un altro lettore gli avrebbe dato 1 stellina .

Quando do un voto ad un libro , non guardo troppo lo stile di scrittura (certo se è orrendo sopra ogni dire anch'io dirò la mia) ma a me preme dare il voto sulla capacità del libro (e di conseguenza forse sullo scrittore) di aver saputo trasmettermi EMOZIONI , che siano di felicità o di dolore non importa.
Quando un libro trasmette emozioni e ti rende partecipe delle gioie e dei sentimenti dei protagonisti in maniera sincera per me quel libro può valere il massimo, e dunque posso anche dargli 5 stelline di merito.
Certo anche la trama , i protagonisti, e tutto il contorno dal linguaggio allo stile ha il suo spessore alla fine , ma non essendo ripeto una "critica" o una specialista di linguaggio o di letteratura non vedo perché devo per forza soffermarmi a parlarne .
Io sono una semplice lettrice e questo mi basta ! 
E se non siete d'accordo con i miei pareri e i miei voti fatevene una ragione ^^ altrimenti non leggeteli e passate oltre !
Detto questo e avendo spero una volta per tutte chiarito le cose , spero che continuerete a leggere le mie strambe recensioni .

Au Revoir 
Gabrielle

3 commenti:

..Mary.. ha detto...

Concordo su tutto quello che hai detto, le opinioni sono personali, non siamo delle critiche letterarie, ma esprimiamo con onesta i nostri pensieri!!
Ti capisco, perchè qualche mese fa ho espresso una mia opinione su un libro di una scrittrice italiana, che è uno scopiazzamento non solo di trama, personaggi, ma anche di intere frasi, di una delle miei saghe preferite, che conosco a memoria. Comunque sono stata aggredita e anche pesantemente. Io veramente non capisco, adesso non possiamo più dire una nostra opinione?? se una persona non è d'accordo con noi, va bene il confronto, ma ci sono modi e modi, oppure non leggere quello che pensiamo e come dici tu passare oltre!!

Muriomu ha detto...

è bello trovare altri blog dedicati ai libri ^__^
Concordo, le idee che ogni persona si fa leggendo un libro sono proprie e personali! Le si costruiscono in base al proprio giudizio, al modo di agire, al carattere e alla propria moralità. Perciò voti e sensazioni non possono essere discusse.

Lorenza Marabelli ha detto...

Io continuo sicuramente a leggere le tue recensioni, magari non mi vedi sempre tra i commenti perchè ho poco tempo per seguire tutti i blog che mi interessano, ma fidati che le leggo sempre volentieri. Anche perchè sono proprio d'accordo con te, il criterio di giudizio principale di un libro sono le emozioni che suscita nel lettore... se un capolavoro di forma mi lascia apatica non potrà avere un voto alto (tanto che spesso mi capita nelle mie rece con voti scandalosamente bassi o super entusiasti di sottolineare che il mio parere è solo ed esclusivamente soggettivo!), ma non tutti reagiamo con le stesse sensazioni davanti ad una storia... quindi non ci vedo niente di male a esprimere un parere fuori dal coro! Ed è anche bello confrontarci con chi non la pensa come noi... con i dovuti modi, ovvio.
Continua così ^^