venerdì 12 aprile 2013

"Easy" di Tammara Webber


Titolo Originale : "Easy"
Editore : Leggerditore
Anno: 2013
Pagine : 299

Trama:
Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l’ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all’inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un’università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici. Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto. Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell’ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi. Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l’inatteso potere dell’amore.


Parere Personale :

Altro libro che in queste settimane non ha fatto che far parlare di sé, nei blog-lit che di tanto in tanto visito, non ce n'è uno che non abbia anche solo accennato a questo libro parlandone meravigliosamente , e forse l'unico o uno dei pochi che ha ridimensionato questo boom è stato il blog di Silvia che seguo sempre molto attentamente .
Credo che dalle mie parole abbiate intuito che anch'io alle fine mi son fatta trascinare dal fiume delle ottime recensioni ,e alla fine mi son ritrovata come un bastian contrario come quasi sempre.
Infatti il libro pur essendo molto carino non è questo gran capolavoro , insomma si legge bene, fa compagnia e ti dà anche un piccolissimo spunto di riflessione sulla violenza sulle donne.
Ovviamente essendo un libro per un target per new-adult ,ovvero per quella fascia di lettori tra i 20 e i 26 anni più o meno , tratta l'argomento violenza sessuale in maniera poco approfondita , ma da comunque lo spunto per una piccola e personale riflessione.
Ma veniamo alla storia che viene raccontata in "Easy".
Jacqueline è stata mollata dal suo fidanzato , che aveva seguito all'università nonostante il parere contrario dei suoi genitori e delle sue stesse ambizioni personali.
Quindi oltre al danno pure la beffa, e durante una festa viene aggredita da un amico del suo ex, e fortunatamente per lei viene salvata da Lucas , un ragazzo che frequenta la sua stessa classe di economia .
Lucas si dimostra con lei molto dolce e premuroso cercando di farle capire che quell'aggressione non è stata colpa sua e che lei non deve sentirsi minimamente in colpa, come invece fa la maggior parte delle vittime di una aggressione sessuale.
La storia è  piacevole, si legge in appena due serate. Eppure mi ha lasciata una sensazione di insoddisfazione, perché come suggerisce il titolo è "easy" , facile; non vorrei azzardarmi ad usare la parola "superficiale" ma poco ci manca.
Il  sentimento dei protagonisti nasce da un'amicizia e si trasforma in molto di più, eppure ho avuto la sensazione che le emozioni rimanessero a galla senza essere approfondite pienamente. Quasi come un sussurrare di sentimenti amorosi senza però arrivare alla profondità vera e propria delle emozioni .
E' per questo che non riesco a dare a questo libro più di 3 stelline .
Comunque se cercate una bella storia da leggere sotto l'ombrellone questa estate, secondo me potreste portavi questo libro dietro e non sbagliare .
Voto :


4 commenti:

Silvia Leggiamo ha detto...

Sono d'accordo, è un libro molto soft e delicato, ma io preferisco i turbamenti in grado di scombussolare maggiormente l'animo!

MissGabrielle ha detto...

Esatto Silvia ^^ anch'io la penso come te !

Elena ha detto...

Non vedevo l'ora di leggerlo...prima. Le recensioni oltreoceano erano erano entusiaste mentre quelle italiane sono tutte più o meno sullo stesso punto :/

..Mary.. ha detto...

Non so!! il mio entusiasmo è sceso quando ho letto recensioni abbastanza negative! voglio leggere qualcosa di più profondo!! :)
quando voglio un libro per staccare, sicuramente leggere questo!!