venerdì 8 marzo 2013

"Quello che mi lega a Te" di Beth Kery


Titolo Originale : "Because  You are Mine"
Editore: Sperling & Kupfer
Collana : Pandora
Anno :  2012
Pagine : 354

Trama:
È un party esclusivo quello cui Francesca Arno, studentessa d'arte, partecipa stasera. All'interno del grattacielo sede della Noble Enterprise, con vista sulle mille luci di Chicago, tra persone eleganti e calici di champagne, Francesca non si sente esattamente a suo agio. Eppure la festa è per lei, visto che è stata scelta per decorare con un dipinto il maestoso atrio dell'edificio. Ma ecco che, all'improvviso, in sala compare un uomo, ed è come se il mondo si fermasse. Impeccabile nel suo costosissimo abito, il sorriso enigmatico come quello di Ryan Gosling e due occhi che ti incatenano: è lui, il giovane e quasi leggendario Ian Noble, capo della sua azienda milionaria creata dal nulla, che, sotto gli sguardi di tutte le donne presenti, si sta dirigendo proprio verso Francesca... Qualcosa li lega all'istante: un'attrazione immediata, fortissima e terribilmente fisica. Per lei è la prima volta: un'eccitazione così non l'aveva mai provata, e ne è del tutto posseduta. Per lui, è l'incontro che aspettava da tempo: l'innocenza di questa ragazza così bella, così inesperta, lo accende e lo seduce. Da quella sera Francesca cederà pian piano a tutte le tentazioni, anche le più pericolose, e a tutte le proposte, anche le più indecenti, sentendosi sempre più perduta. Pian piano, Francesca s'impadronirà dei molti segreti di Ian Noble, finché a prendere il controllo sarà l'unico legame che conta davvero, e per sempre: l'amore.


Parere Personale: ATTENZIONE SPOILER !


Lo dico già da subito probabilmente parlando di questo libro sarò anche volgarotta , quindi sappiatevi regolare ma quello che devo dire me lo devo togliere dallo stomaco, quindi siete avvisate ! 
Ennesimo libro con la trama identica a molti altri, e che nonostante tutto, rispetto ad altri più famosi (non cito il titolo ma ovviamente sapete già di quale sto parlando) appare meno incisivo, meno romantico e con un protagonista maschile che sembra essere uscito da un' ospedale psichiatrico .
Ian Noble è affascinante in un modo tutto suo almeno fino alle prime pagine , ma mi è caduto dal cuore quando ho letto a pagina 27/29 ,quello che sinceramente in un uomo che dovrebbe incarnare lo stereotipo di maschio alfa, virile e sexy,  si riduce invece a praticare una masturbazione con tanto di oggettistica fattasi fare apposta per lui !  
Ok se avesse praticato la masturbazione alla vecchia maniera, non ci avrei trovato nulla da ridire, in fondo è una cosa naturale giusto ? 
Eppure quell'essersi fatto costruire apposta per lui un aggeggio del genere me lo ha reso meno "simpatico", anche se c'è da dire che di simpatico Ian Noble non ha proprio nulla. 
E' un uomo autoritario , abituato ad avere tutto e ad averlo a modo suo, alle sue condizioni. 
E la povera Francesca cade nella sua rete in un batter d'occhio.
Ora devo dire che se e dico se... un'altra giovane protagonista di un altro romanzo simile vi era apparsa ingenua , Francesca la batte su tutto !
Ian ci va pesante con lei, e lei accetta tutto , insomma dire che si lascia abbindolare da lui è troppo poco.
Basta che al caro Ian parta l'impulso e lei si ritrova a culo all'aria per prenderle di santa ragione ! 
E quelle poche volte che sembra esserci nell'aria del romanticismo ecco che dura veramente poco , per ritornare alle sculacciate.
Ma per favore !!!! Basta ! 
E la cosa che mi sta cominciando a dare sui nervi è che queste protagoniste femminili altro che emancipate sembrano donne medioevali, dove l'uomo comandava dentro e fuori casa, quando la donna era un "oggetto ornamentale" messo li tanto per far piacere all'uomo . 
Nel retro copertina del libro c'è scritto :
"La storia di una tentazione cui nessuna donna vorrebbe resistere. E dell'amore che tutte vorremmo vivere." 
Se per amore si intende un uomo che mi mostri il suo amore solo attraverso le sculacciate ,
 no grazie passo oltre, mi terrei ben volentieri la mia solitudine a questo punto . 
Mi tengo con piacere il mio maritino orso e musone ,piuttosto che avere accanto un uomo come Ian Noble 

Voto :



9 commenti:

Lorenza Marabelli ha detto...

Ultimamente rimango basita davanti al numero di romanzi come questo che si vedino in giro. Io proprio non li sopporto perché la figura femminile è lontana anni luce dalla mia idea di donna moderna e mi sembra anche che venga molto sminuita. Quello che mi stupisce è che chi li legge per la maggior parte sono donne e generalmente anche chi li scrive! Io di sicuro non leggero' questo titolo perché la tua recensione è sufficiente ;-)

..Mary.. ha detto...

Ho letto questo libro il mese scorso, sono rimasta schifata!!
Magari sarò definita come antica, o roba del genere, solo che a me non mi piacciono le sculacciate, frustini, e tutte quelle cose.. Perchè leggo questi libri?? perchè sto cercando il romanzo erotico, che non abbia queste cose, per essere erotico non trovo il bisogno di sculacciate.
In questo libro ho trovato che la donna, viene trattata peggio di una bambola gonfiabile, si fa picchiare, e dico picchiare perchè anche l'autrice usa quel verbo.
Ora, è inutile fare flash- mob, contro la violenza sulle donne, quando ci sono esempi cosi. Perchè anche se la donna è "consenziente" per me rimane sempre una violenza. Questi libri vengono letti soprattutto dalle ragazze, non mi sembra un esempio da dare, magari vogliono provare se cosi il sesso piace di più, e si ritrovano picchiate.
Non ho trovato il rispetto per il ruolo della donna, le suffragette si staranno rivoltando nella tomba.

Anonimo ha detto...

Gabrielle abbiamo un' altra cosa in comune, un marito orso e musone ^-^
E anch'io me lo tengo il mio ;-)
Per il libro passo passo....
Giadona

Cuore Magico ha detto...

Dev'essere bello il libro:
"Quello che mi lega a te"
non l'ho letto, ma la trama mi rende interessata.. Grazie Miss Gabrielle
Carina come sempre, un caro saluto.Gabry

Lady Debora ha detto...

E io che non vedevo l'ora di leggerlo questo libro, non so mi ispirava... ho notato che abbiamo gusti molto simili e per questo penso che per un po' lo lascerò ancora nell'e-reader non sono in vena di frustini e sculacciate ma più da baci e carezze ;P ho appena letto il mio primo libro della Kleypas (anche se non so perchè così tardi ho aspettato >.< ) e mi sono innamorata della sua scrittura e dei suoi personaggi che penso di farmi una bella scorta di suoi libri ne ho già un po' ma devo ampliare :p

saralinda ha detto...

ciao! sta girando una rubrica sui blog: Liebster Blog Award. In pratica tu devi premiare altri blog e io ho premiato te tra gli altri vai a
http://librodolcelibro.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html
per vedere e partecipare

MissGabrielle ha detto...

Ma Grazieeee ! Che gentile che sei, mi fa molto piacere ,passo dal blog appena ho un momentino libero.
Grazie ancora !!!!
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

La Kery, per me da sempre lascia molto a desiderare e la boicotto in ogni forum. Per esprimere questo giudizio smaccatamente negativo mi sono, ahimè, sottoposta alla lettura di ben due suoi romanzi ( un'esplosione di desiderio e un'opera di seduzione)e tanto per essere giusta ed obiettiva. Ma alla fine della lettura,faticosa, l'unica parola in mente era ed è SQUALLORE. Ciao. Filomena

MissGabrielle ha detto...

Ciao Filomena, grazie per il tuo parere.Io posso parlare solo per questo libro che ho letto e che non mi ha proprio entusiasmata per nulla, anzi mi ha fatto venire il nervoso in molti punti. Quindi mi sa che mi terrò ben lontana dai titoli da te citati ^^
Ciao , passa pure tutte le volte che vuoi dal blog sei la benvenuta :)
Ciao
Gabri