martedì 13 novembre 2012

"Diario di una Sottomessa. " di Sophie Morgan


"La Storia vera di un risveglio sessuale"

Titolo Originale : "The Diary of a Submissive"
Editore: Bompiani
Anno: 2012
Pagine : 332

Trama:
Lei, una giornalista inglese, non è una perversa, e lo chiarisce subito. Ha trascorso un'infanzia e un'adolescenza normalissime, con suo padre, sua madre e sua sorella. Ha atteso studi regolari, avendo le prime esperienze sessuali al college. Un giorno all'università conosce Nick, un ragazzo americano dagli atteggiamenti esibiti, teatrali. Facendo sesso, Nick la sculaccia con una spazzola per capelli: per lei è una scoperta illuminante, l'inizio di un nuovo modo di percepire il dolore, come fonte di piacere. Comincia così la sua iniziazione al masochismo. Un libro che nulla nasconde, un diario senza veli e senza imbarazzi che racconta l'esplosione e il risveglio della sessualità in una donna come tante.


Parere Personale :

Mi sto facendo una certa cultura letteraria di questo genere ultimamente ... (sempre che di cultura si tratti...) insomma come sapete io leggo come una spugna  e non ho certo pregiudizi sui vari generi letterari, che siano gialli, rosa o erotici ...però devo anche ammettere che c'è storia e storia, e c'è libro e libro .
Come lettrice di ampie vedute , posso affermare che le lettrici romantiche troveranno molto poco di loro gusto questo libro (me compresa) , ma qualcuno deve pur sacrificarsi a leggerlo per darvi qualche spunto , ed è con questo spirito che mi sono accostata alla lettura di codesto libro.
La storia è "altamente erotica" e il tema dominante è il "sesso" inteso come rapporto fra Dominante e Sottomessa, ma scordatevi le sculacciate di Mr. Grey , qui le cose sono poste in un modo completamente diverso, forse e dico forse  in maniera molto più realistica.
Provo a spiegarmi meglio : Sophie è una donna "normale" , con una vita normale, un lavoro come giornalista , e ha un carattere ironico e spigliato, ma ha la predilezione per i rapporti sadomaso.
A Sophie piace tirare la corda, ovvero vuole arrivare a capire fino a che punto può spingersi con il sesso estremo, e poi vede il dolore provocato dal Dominatore come una parte integrante del rapporto prima di arrivare al piacere, insomma in poche parole è come se il dolore e il piacere facessero parte della stessa parte della medaglia.
Qui non ci sono vie di mezzo, la storia non è edulcorata con cene a base di ostriche e champagne, ma leggendo si ha la consapevolezza di stare leggendo "un' ipotetica" storia vera, dove c'è il dolore , l'umiliazione sia fisica che emotiva ,e non vi nego che leggendo ho avuto la tentazione di chiudere il libro eppure sono andata avanti , per cercare di capire i sentimenti di Sophie, perché ci sono scene di degradazione emotiva che mi hanno lasciata disgustata .
Questo libro ha la capacità di farci immaginare certi aspetti dei rapporti BDSM nella loro cruda realtà, senza nessun filtro.  In alcuni punti è come un pugno nello stomaco, perché nonostante Sophie stessa si arrabbi e si renda conto che è quasi giunta al suo limite , non molla e non si tira indietro. Si affida completamente al suo Dom, all'uomo di cui si fida fin quasi a sfidare la legge del buon senso .
Questo libro è un viaggio alla scoperta dei limiti di una donna e dei suoi gusti sessuali, ma anche il prender coscienza di se stessa , e di ciò che vuole veramente nella sua vita.
Per concludere vorrei aggiungere che questo libro non è ovviamente adatto a tutti, ma se siete curiosi allora magari potreste provare a leggerlo .

Voto : 






4 commenti:

Lady Debora ha detto...

Io ho una curiosità di leggere questo libro assurda... ^_^ è il mio pallino in questo periodo lo prenderò sicuramente la prossima settimana ^^

MissGabrielle ha detto...

Fammi sapere poi cosa ne pensi ^^

daisy d ha detto...

Non fa per me sicuramente. Anch'io non ho(almeno penso)pegiudizi di lettura ma se una storia è solo sesso non mi interessa. Ho provato a leggere libri simili per curiosità ma alla fine non sono riuscita a finirli per la noia e a volte per l'incomprensione verso le protagoniste. Però il bello della lettura è anche questo... poter scegliere

MissGabrielle ha detto...

Ciao Daisy, in effetti per quel che mi sembra di aver intuito i tuoi gusti letterari mi sà che questo libro non faccia proprio per te !
Che poi diciamocelo chiaro ...non ti perdi niente ! *_*