mercoledì 31 ottobre 2012

Tra leggende , miti e tradizioni


Si dice che tra la notte del 31 ottobre e quella del 1° novembre , secondo la tradizione celtica , si aprino le porte tra il nostro mondo e quello dell'Aldilà, cosicché il velo fra i due mondi diveniva così sottile tanto che i vivi e i morti potevano mettersi in comunicazione . Questa festa è ancor oggi chiamata "Samhain" , e secondo il calendario celtico questo è un importante periodo di passaggio legato al ciclo delle stagioni.

Ma anche la nostra cultura prende spunto dalla festività celtica, infatti anche noi festeggiamo tale periodo con riti e usanze simili , infatti  noi festeggiamo Ognissanti e i nostri Defunti.
Ed anche la più stravagante versione americana di Halloween riporta radici comuni col mondo celtico.

Visto il periodo quindi ho deciso di fare un post in cui condividere con Voi qualche idea di lettura a tema horror ! Ovviamente i seguenti libri sono già stati testati dalla sottoscritta nel corso degli anni ... e con non pochi problemi a prender sonno...
Iniziamo con un libro che io considero un classico ... ovvero il libro :


"Racconti del terrore"  di Edgar Allan Poe

Quindici racconti vi attenderanno in questo epico volume: Il pozzo e il pendoloIl crollo della casa degli UsherLa maschera della morte rossaIl cuore rivelatoreIl barilozzo di Amontillado, e tante altre perle. Ognuno di noi avrà letto almeno un racconto del grande Poe, durante l’adolescenza, o magari in età adulta. E con piacere scoprirà che molti suoi racconti contengono lo stesso ingrediente: il magnetismo che vi attirerà inesorabile e vi porterà a leggere un’altra storia, e un’altra ancora.



"La Casa Maledetta"  di John Saul

Angel è una ragazzina di quindici anni, sensibile, timida e insicura, spesso presa di mira senza motivo dai coetanei a scuola. La speranza di un cambiamento nella sua vita arriva quando la madre Myra, ossessivamente religiosa, e il padre Marty, alcolista e violento, decidono di trasferirsi in un'antica casa a Black Creek Crossing nella ricca comunità di Roundtree, sebbene giri voce che chiunque vi abbia vissuto sia morto in circostanze sinistre. Da subito, fenomeni inquietanti arrivano a sconvolgere le loro menti e a turbare i loro sogni, contribuendo a destabilizzare un equilibrio famigliare già molto precario: improvvise visioni che emergono dal fumo che invade le stanze, un gatto nero che si materializza dal nulla e una ragazza che appare in uno specchio. Angel trova conforto soltanto in Seth, un compagno di scuola come lei emarginato, incompreso e bistrattato da genitori e amici, e come lei attratto dal lato più misterioso, intimo e oscuro delle persone e delle cose, che cerca di cogliere negli scatti delle sue fotografie. Dopo la scoperta, niente affatto casuale, di un antico libro di rimedi magici forse appartenuto alla madre e alla bambina della prima famiglia vissuta a Black Creek Crossing - entrambe poi arse vive perché accusate di stregoneria - i due giovani si ritrovano a investigare sulla storia della vecchia dimora e su un potere oscuro che, una volta fatto proprio, offrirebbe loro una possibilità di riscatto per gli innumerevoli torti subiti.


"La Donna in Nero" di Susan Hill
 da cui è stato tratto pure un film con protagonista Daniel Radcliffe (il nostro vecchio Harry Potter per capirci) ^^

Il giovane avvocato londinese Arthur Kipps viene incaricato dal principale di recarsi in uno sperduto villaggio per presenziare ai funerali di un'anziana cliente e occuparsi della gestione dell'eredità. La signora Drablow, vedova da poco dopo le nozze, viveva da reclusa in una lugubre dimora circondata da nebbiose paludi. Per Arthur, in procinto di sposarsi, è l'occasione di dimostrare finalmente le sue capacità. Così, quando al suo arrivo s'imbatte in una strana reticenza riguardo alla casa e alla sua eccentrica abitante, non se ne cura più di tanto. Né lo turba la presenza, al funerale, di una donna misteriosa e di antica bellezza di cui nessun altro sembra accorgersi. Ansioso di svolgere il suo incarico con efficienza e rapidità, Kipps decide, contro il parere di tutti, di fermarsi a dormire nella casa disabitata. Saranno notti da incubo, perché il terrore è una nebbia avvolgente come un sudario, il gemito del vento, il gracchiare di orridi uccelli, il pianto di un bambino, uno scalpitio lontano, un fruscio di vesti... Una donna in nero.


Inoltre volevo citare anche un classico che anche se non proprio horror ha un suo fascino particolare, ovvero "Dracula" di Bram Stoker , che consiglio di leggere in qualsiasi periodo dell'anno .
Bene dopo avervi dato qualche spunto , spero interessante, [so che i libri che vi ho proposto sono pochini, ma non ho una cultura horror di prim'ordine , abbiate pazienza ] non mi resta che Augurarvi Felice Halloween, Buon Samhain e occhio alle Streghe ! 

11 commenti:

Clody ha detto...

Buon Halloween e buon Samhain anche a te Gabrielle!
Vuoi festeggiare Halloween alla Locanda dei Libri?
;-)

MissGabrielle ha detto...

Ciao Clody , grazie molto volentieri ^^

FairyRain ha detto...

Una donna in nero è fenomenale, spaventa a morte senza mai una scena di violenza o splatter! Ciao! ^_^

MissGabrielle ha detto...

Hai perfettamente ragione , mette un'ansia...

..Mary.. ha detto...

Bel post!!!
io ce amo i vampiri, purtroppo non sono riuscita a leggere Dracula!!!!:(
ma mi rifarò al più presto!

TheSweetColours ha detto...

Bellissimo post!

caterinaarmentano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
caterinaarmentano ha detto...

I racconti di Poe non li ho amati tutti, li ho letti e recensiti proprio nel mese di ottobre in onore ad Halloween in tutta sincerità mi aspettavo di più. Preferisco Stoker, molti appassionati di letteratura non sanno che il papà di Dracula ha scritto dei racconti horror degni di nota!(Se non l'hai letto fiondati al più presto su "L'ospite di Dracula", altro che brividi!!!)
Dracula poi è un capolavoro :)
Un bacio :)

MissGabrielle ha detto...

Grazie, sei sempre gentilissima^^.
Ma sai anch'io ho letto Dracula tardi in realtà , solo 6 o 7 anni fà , e cosa stranissima per me che non amo i romanzi epistolari me lo sono divorata ! ^^
Quindi appena ti capita leggilo ^^ e poi fammi sapere !

MissGabrielle ha detto...

Grazie, troppo gentile

MissGabrielle ha detto...

Di Poe a me ricordo che era piaciuto molto "La casa degli Usher", mentre di Stoker ammetto di aver letto solo "Dracula" , ma adesso metto in lista il titolo che hai citato così lo leggo, quindi grazie per la dritta ^^
Un abbraccio