giovedì 12 aprile 2012

"Green" di Kerstin Gier


3° Libro della Trilogia delle Gemme 

Titolo Originale tedesco : " Smaragdgrun "

Trama:

"Sono davvero contento di avere chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?"

Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell'infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell'umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l'essere sballottata da un secolo all'altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall'implacabile setta dei Guardiani? D'altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino...

Parere Personale :
Terzo e conclusivo libro della trilogia delle gemme, che abbiamo iniziato a conoscere e ad amare prima attraverso "Red" e poi con "Blue" e per finire con questo ultimo libro che non è da meno degli altri precedenti.
In questo libro ci ritroviamo alle prese con una Gwen troppo spesso (almeno per i miei gusti) in lacrime...anche se in alcuni punti ha tutte le ragioni per piangere, tipo il trattamento che il bel Gideon le offre. Il giorno prima la bacia e le confessa di essersi innamorato di lei, e il giorno dopo la pugnala al cuore dicendole che è meglio rimanere amici !
Menomale che in tutto questo casotto ritroviamo Leslie (punto fermo , nella vita di Gwendolyn , oltre che simpatica e affettuosissima amica del cuore) , il demone doccione Xemerius (che mi ha causato non pochi sorrisi ) e ovviamente la sua famiglia !
In questo libro i viaggi nel tempo si fanno molto più numerosi, e gli incontri molto più sentimentali come quelli fra Gwendolyn e il Nonno.
Inoltre quando finalmente le cose si chiariranno tra Gideon e Gwen tutti potremo finalmente sospirare, romanticamente immersi in un alone di nuvolette rosa...
Per quanto mi riguarda non darò il massimo dei voti, ma mi fermerò solo a 4 stelline per il semplice fatto che alcune cose secondo me sono rimaste un pò incomplete. Alcuni incontri decisivi per esempio quello fra Gwendolyn , Lucy e Paul ( e il segreto sulla nascita di Gwen) che avrebbe dovuto dare qualche bella emozione viene liquidata con un solo accenno . 
E poi la fine del libro mi è sembrata poco credibile o meglio incompleta. 
Una botta in testa al Conte di Saint Germain e tutto si è risolto ? Ma per favore !!!! 

E' ovvio che consiglio questa trilogia perché tutto sommato è davvero bella e diversa da molte altre , non lasciatevela sfuggire mi raccomando !!!

Voto : 


La Trilogia delle Gemme comprende i seguenti libri :

Red
Blue
- Green 

5 commenti:

..Mary.. ha detto...

Ho letto tutti e tre i libri!!!diciamo che li ho divorati!!mi sono piaciuto molto!!
Parlando di Green, concordo con te, il finale mi è sembrato incompleto!!
Peccato!!!!comunque a mio parere rimane sempre un buon libro!!
Complimenti per la recensione!

MissGabrielle ha detto...

Si nonostante la pecca sul finale rimane una bellissima trilogia, che anch'io consiglio di leggere !

MissGabrielle ha detto...

Grazie per i complimenti, sei troppo buona ^^

..Mary.. ha detto...

Te li meriti!!

Jess ha detto...

Concordo!Alcune scene mi sono sembrate "mancanti"ma tutto sommato la saga vale!
Sono d'accordo anche con la tua recensione e soprattutto sul fatto che il "temibile"conte di Saint Germain si fa silurare da una botta in testa!E poi ce lo vedi che va dal chirurgo a farsi la plastica?:o