giovedì 7 ottobre 2010

"Il Caso del Sarcofago scomparso" di Elizabeth Peters


Titolo Originale :      "The Mummy Case"

Trama :

"Padre delle imprecazioni": questo è il soprannome di Emerson, l'irascibile marito di Amelia Peabody. Un appellativo adeguato perché, dopo essersi visto rifiutare l'autorizzazione per scavare presso le celebri e ambite piramidi di Dahsur, Emerson si trova costretto a ripiegare sulle "piramidi" di Mazghuna, cioè un cumulo di pietre nei dintorni del Cairo. In quel sito snobbato da tutti gli archeologi di fama, in effetti non sembra esserci niente di interessante... almeno fino a quando non viene commesso un omicidio. La vittima è un antiquario, assassinato nel suo negozio al Cario. Amelia non potrà stare con le mani in mano... 


Parere Personale :


Questo terzo libro della serie dedicata ad Amelia Peabody si riapre con l'allegra famigliola ormai stabilitasi in Inghilterra , ma il richiamo dell'Egitto non tarda ad arrivare così finalmente stavolta la dinamica
famiglia Peabody-Emerson al gran completo parte alla volta delle piramidi di Mazghuna , che più che altro sono solo i resti di una ormai semi-distrutta piramide !
In questa vicenda a fare da spalla ad Amelia ed Emerson c'è anche il piccolo e stravagante Ramses, loro figlio che personalmente ha rappresentato fonti di inesauribili risate ! Perchè questo ragazzino ha preso tutto il meglio e il peggio dei suoi celebri genitori. E' quasi talmente comico sentirlo blaterare di piramidi, pergamene copte e migliaia di altre cose tutte in tono così professionale e con il piccolo difettuccio di non sapere pronunciare la erre , che mi fà morire dal ridere. Dire di Ramses che è una piccola peste è davvero un eufemismo...credetemi è peggio !!!! Amelia si è dimostrata una mamma per niente apprensiva , ed è quasi strano sentire suo marito Emerson invece (chiamato dagli Egiziani "Padre delle Imprecazioni" per via del suo caratterino iroso e della sua abitudine a imprecare in qualsiasi lingua ) molto più tenero nei confronti del figlioletto riprendere la moglie per la sua mancata affettuosità ! Ma al momento opportuno qualsiasi madre anche la meno affettuosa pur di salvare la sua creatura rivela il proprio amore  anche a costo di mettere a repentaglio la propria vita pur di salvarlo !
In questo libro però devo dire che il giallo non mi è piaciuto, non mi ha minimamente coinvolta come nei precedenti. 
Comunque la storia si legge che è una meraviglia e il merito và tutto ai tre personaggi che con ironia riescono davvero a catturare l' attenzione del lettore !
Non vedo l'ora di leggere il prossimo libro solo per sapere che altri guai combinerà il piccolo Ramses !

Voto : 

Nessun commento: