giovedì 27 maggio 2010

"Le Figlie del Libro Perduto" di Katherine Howe



Titolo Originale:       The physick book of Deliverance Dane

Trama:

Connie Goodwin, giovane e brillante dottoranda all'Università di Harvard, è impegnata in una ricerca sui processi di Salem, nel New England, che alla fine del diciassettesimo secolo videro più di centocinquanta persone accusate di stregoneria. Ma durante l'estate è costretta a trasferirsi fuori città per sistemare e vendere la vecchia casa di famiglia. All'inizio contrariata, Connie scopre che l'antica dimora contiene strani e preziosi tesori: non ultima, una Bibbia da cui cade una chiave dal fusto cavo, al cui interno è nascosto un pezzetto di carta ingiallita con su scritto Deliverance Dune. Un nome legato non solo ai processi su cui Connie sta indagando, ma anche alla sua famiglia, a un segreto custodito da generazioni di donne e tramandato attraverso un libro proibito: un Libro delle Ombre, depositario di un sapere arcano e sovrannaturale, ormai perduto. Ma un filo rosso lega quel passato oscuro e terribile al presente: e mentre Connie, tormentata dalle visioni, cerca disperatamente di risolvere il mistero, qualcun altro è in cerca del libro perduto, e per ottenerlo è disposto a tutto, anche a ricorrere a una maledizione da cui non c'è scampo...



Parere Personale:


Libro affascinante, una storia davvero interessante quella delle Streghe di Salem, che mi ha davvero incuriosita. Certamente si capisce che questo libro è un'opera prima, perchè qualche pecca quà e là la si trova, ma nonostante tuttociò il libro si legge piacevolmente. Non ci sono grandi scossoni, e colpi di scena perchè la storia che ci viene raccontata si districa man mano che si legge, facendo nascere nuove domande o svelandoci vecchi segreti.
Il punto fondamentale in questa storia , non è la magia, nè la storia d'amore fra Connie e Sam, nè le streghe
di Salem ; piuttosto invece è il "Coraggio" delle donne, all'epoca guaritrici, conoscitrici del potere medicinale delle piante, che usavano per aiutare chi stava male.
Il mistero in questo libro è rappresentato dalla figura forte e coraggiosa di Deliverance Dane, una guaritrice etichettata come strega, e del suo strano libro di ricette; un libro delle Ombre passato di generazione in generazione alle donne di quella stessa famiglia. Nel libro conosciamo questa figura di donna, madre e "strega" Deliverance, tramite le ricerche di Connie sul libro disperso...e in questa ricerca la stessa Connie si ritrova a fare il punto della sua vita e del suo rapporto travagliato con la madre Grace.
A fare da contorno a tutto questo c'è la strana e vecchia casa della Nonna di Connie dove lei va ad abitare per l'estate...
Non posso certamente mettermi ad analizzare tutto il libro punto per punto, ma posso dire che a me è piaciuto molto l'inframmezzarsi fra la storia "Presente" di Connie e il "Passato" con la storia delle Streghe:
Deliverance, Mercy, Prudence, Patience, Temperance....tutte streghe e tutte imparentate fra loro.
Forse la parte più toccante del libro è la condanna a morte di Deliverance Dane. Innocente e Colpevole insieme, per diverse ragioni e modi di interpretare i segni del destino. L'assoluto amore per la figlia e la fede in Dio, la tranquillità con cui nell' attimo precedente la morte si estende sul suo viso la consapevolezza di essere nella grazia di Dio. Alla fin fine credo che sia stata LEI la vera protagonista del libro.
L'intreccio giallo nel "Presente" non mi è piaciuto molto, si capisce subito dove voglia andare a parare il Professor Chilton, e quindi decisamente è banale, ma è interessante tutto il resto !

C' è una frase nel retro della copertina del libro dove c'è scritto :

"Ma non hai mai preso in considerazione la possibilità che le accusate fossero semplicemente Colpevoli di stregoneria ?"

Già....un quesito che sembra banale...ma leggete il libro e saprete rispondere a questa strana domanda...
E scoprirete chi era davvero Deliverance Dane ...e forse avrete un 'altra e forse nuova visione delle Streghe di Salem !


Voto: 
     



Nota: La stessa scrittrice Katherine Howe discende da 2 della donne che furono accusate di stregoneria .




Nessun commento: