venerdì 16 aprile 2010

"Le fiamme del peccato" di Taylor Smith


Titolo Originale:  Deadly Grace

Trama:


Il fuoco è una costante nella vita di Jillian. Il Fuoco e la Morte. La perdita della madre Grace, la riduce sull'orlo della pazzia. La sua unica possibilità è ricordare.
Alex Cruz, agente dell' FBI, invece che ricordare deve ricostruire. All'inizio sembra un semplice lavoro di routine: la potenziale testimone di due omicidi avvenuti in Inghilterra, infatti, abita proprio lì a Washington, e il suo nome è proprio Jillian Meade...e piano piano riaffiorano dal passato i fantasmi della seconda guerra mondiale...

Parere Personale:

Da adolescente ero fissata sui libri che raccontavano la storia e i personaggi della seconda guerra mondiale. I drammi, i dolori, le disperazioni...poi ho cominciato a cambiare genere e mi sono allontanata da tutte quelle atrocità sull'olocausto, sui nazisti e sulle morti che il passato portava con sè. Ho cambiato rotta...fino a quando l'altro ieri mi sono ritrovata fra le mani questo romanzo. E' un Thriller senza grandissimi colpi di scena , se vi aspettate inseguimenti e sparatorie scordatevelo. Qui il giallo è concentrato su una persona: Grace , la madre di Jillian, che è stata uccisa con un colpo di pistola in casa sua e subito dopo data alle fiamme in un incendio dove per poco anche la figlia non muore. Grace è il punto centrale del giallo, perchè dietro l'apparenza di donna rispettabile, si cela come si potrà ben vedere alla fine un' anima malvagia e priva di scrupoli, un'assassina della peggior specie. Una doppio-giochista che pur di salvarsi la vita non guarda in faccia nessuno nè uomini, nè donne ,nè bambini.  Pagina dopo pagina scopriamo insieme a Jillian chi si celava dietro l'immagine di madre perfetta , e il sentimento di sbigottimento vi terrà con il fiato sospeso.
Ho odiato Grace, come donna e come madre per tutto il dolore che ha causato e per colpa delle sue orrende azioni ha completamente stravolto la vita di molte persone. Era da tempo che non leggevo un romanzo del genere e anche se è certo che ci sono libri molto più belli di questo, ammetto che a me è piaciuto.

Voto

Nessun commento: