domenica 29 novembre 2009

"Un Dono Prezioso" di Nora Roberts


Trama:
La Shenandoah Valley, in Virginia, al riparo delle Blue Ridge Mountains, è molto distante da Hollywood. Ed è esattamente lì che Cilla McGowan preferisce vivere, lontano da tutto e da tutti. Cilla, un tempo enfant prodige del grande schermo, è ora una restauratrice di case, che cura daL pavimento al soffitto con le sue stesse mani, e si sta dedicando a quella che era la fattoria di sua nonna, ora sull'orlo della rovina. Nessuno però aveva potuto far nulla per sua nonna, la leggendaria Janet Hardy, un'attrice dalla voce strabiliante e la vita irrequieta, capace di ammaliare i più importanti rappresentanti del jet set con il suo fascino. Da sempre, la notte, Janet infesta i sogni di sua nipote, e da sempre, di giorno, è la madre di Cilla a tormentarla: dopo averla spinta sulle scene fin dalla più tenera età, impedendole di avere un'infanzia normale, ha sempre ostentato un'esistenza eccessiva, con ben cinque matrimoni alle spalle. Rifugiandosi nella East Coast, Cilla vuole staccarsi dai demoni che perseguitano la sua mente e ritrovare un senso di normalità
.


Parere Personale:
Il modo di scrivere di Nora Roberts è brillante, e scorrevole e le sue storie , in particolar modo i gialli , come "Il mistero del lago" oppure "Luci d'inverno" catturano l'attenzione del lettore dalla prima all' ultima pagina. Anche in quest'ultimo romanzo la Roberts intreccia il mistero della morte di una celebre attrice con la vita della nipote.
Cilla è cresciuta sotto i riflettori di Hollywood, ha avuto un'infazia che molti chiamerebbero "dorata" ma in verità è stata difficile perchè le è mancato l'affetto e l'attenzione dei genitori. Troppo presi dalle loro vite per crescere una figlia desiderosa d'affetto.
Dopo vari film e telefilm , Cilla si rende conto che quella non è la vita che vuole per se, e decide di acquistare la fattoria della celebre Nonna Janet Hardy, vissuta quasi trent'anni prima.  Così decide di restaurare la vecchia fattoria , e lì si ritrova come vicino di casa il fumettista Ford Sawyer, che insieme al buffo cagnolino Spock conquisterà l'amore di Cilla.
Questo romanzo è un intreccio di giallo e rosa e come sempre la Roberts, è una maestra nell' intreccio  della storia.  La cosa che mi è piaciuta è che la storia fra Cilla e Ford prende piede lentamente e fra l'altro i due non si dichiarano subito innamorati pazzi l' uno dell' altra ma fanno un percorso lento. Cilla matura insieme alla ristrutturazione della fattoria, per lei ogni lavoro che fà alla casa è un piccolo passo avanti verso la guarigione dell'anima e un piccolo passo avanti verso la consapevolezza di se stessa come donna.  In più in tutto questo si intreccia il giallo sulla strana morte della nonna  e degli strani incidenti che capitano a Cilla e ai suoi amici.
Insomma un bel libro a metà fra giallo e rosa, tutto da leggere e gustare.
Voto: 

Nessun commento: