domenica 4 ottobre 2009

"Amore al Cioccolato" di Judith Arnold


Trama:
A New York Bloom's è un'istituzione. Non c'è newyorkese verace o turista bene informato che non sia entrato almeno una volta nel più grande negozio di specialità ebraiche del mondo. Sarà vero che questo paradiso gastronomico adesso si trova nei guai? La successione alla direzione sembra creare non pochi problemi alla leggendaria fondatrice, la novantenne Ida Bloom. Julia, la nipote preferita, non ha alcuna intenzione di troncare la sua carriera di avvocato, e Susie, poetessa bohèmienne, ha preferito accettare un lavoro come cameriera. Alla volontà di Ida, però, è impossibile sottrarsi e le due sorelle finiscono presto per essere coinvolte nel turbine dei più spassosi intrighi di famiglia .

Parere Personale:
Questo romance è dolce e frizzante come il cioccolato speziato.
Avete mai mangiato del cioccolato speziato ? Beh è qualcosa di dolce con un pizzico di piccante che fà sorridere di beatitudine mentre si scioglie in bocca.
Ed anche questa storia è un pò così...si sorride leggendo qualche pagina e ci si appassiona alle vicende della giovane Julia e di sua sorella Susie.
Julia Bloom è un avvocato che lavora per uno studio legale di New York e fa parte di una famiglia un pò ingombrante che è la proprietaria del celebre "Bloom's" di New York, negozio famosissimo e rinomato nel mondo, di cibo etnico (specialità ebraiche per essere precisi).
Dopo un anno dalla morte del padre Ben, che era il Presidente di uno dei negozi che a New York è una specie di simbolo, viene chiamata dalla integerrima Nonna Ida (una vecchietta di 89 anni burbera ed irascibile) a diventare Presidente della Bloom's.
In famiglia ecco che appena la notizia si espande si scatena il putiferio perchè sia Sondra (la madre di Julia) che lo zio Jay si sentono presi in giro da Ida  che li ha preferiti alla nipote priva di esperienza nella conduzione del negozio...e li iniziano le piccole ripicche fra i parenti.
A dare coraggio e sostegno a Julia però c'è sua sorella Susie, giovane e aspirante Poetessa bohémienne innamorata di Casey, commesso  di Blomm's nel reparto di "Bagels" ( ciambelline tipiche della cultura ebraica).  Tanto è riservata Julia tanto è aperta alle relazioni la sorella Susie, tanto da paragonare gli uomini con cui và a letto ai cioccolatini...

"Gli incontri che non andavano lontano erano : cioccolato amaro.
I  ragazzi giovani erano : cioccolatini ripieni di menta.
I ragazzi ricchi erano : cioccolatini ripieni di granella di nocciole.
Quelli microdotati erano :  confettini di cioccolato.
Quelli specializzati nel sesso orale erano : crema di cioccolato.
Quelli che godevano troppo in fretta erano: cioccolato dietetico..."
A rendere le cose ancora più difficili, per Julia sarà un giornalista, Ron Joffe che vuole scrivere un pezzo sulle presunte difficoltà economiche di Bloom's,  e intanto s'innamora di Julia...
I personaggi sono talmente ben descritti e i dialoghi così aperti e frizzanti che viene quasi da sperare di ritrovarsi per davvero fra gli scaffali del negozio "Bloom's".
Ida Bloom è poi un personaggio tutto da scoprire e veramente da ridere, perchè dopotutto sotto quella sua aria burbera e intransigente batte un cuore d'oro !

Voto: 

Nessun commento: