giovedì 30 aprile 2009

"Marked" di P.C. & Kristin Cast



Trama:

Mi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi. Mi sbagliavo. Perché un giorno ho ricevuto il Marchio: una mezzaluna blu tatuata sulla fronte. E tutto è cambiato. Dovete sapere che il Marchio è la prima tappa per diventare un vampiro. La successiva è entrare nella Casa della Notte, una scuola dove s'impara a controllare i propri poteri e ad affrontare la delicatissima fase della Trasformazione. Cosa succede, allora? Alternativa uno: mi trasformo in vampiro, cioè divento più che umana; più forte, più intelligente, più dotata. Alternativa due: il mio corpo rifiuta la trasformazione e io muoio. Per sempre. Ma neppure questo è il mio problema più grosso. Oh, no. Il fatto è che il mio marchio è diverso da quello degli altri, è il segno di capacità incredibili per una ragazza della mia età, e ciò non aiuta a farmi nuovi amici. Senza contare che Afrodite, la presidentessa delle Figlie Oscure, il club più esclusivo della scuola, non ha preso molto bene la mia "superiorità". Insomma mi odia. Talvolta vorrei tornare indietro, ma non posso. Anche perché qui, nella Casa della Notte, sta succedendo qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. E io sono l'unica che possa fermarlo.


Parere Personale:

Molte aspettative in gran parte deluse. Si perchè questo romanzo è un miscuglio di tanti altri romanzi messi alla rinfusa un pò tutto insieme ... insomma sembra quasi uno scopiazzamento mal riuscito di altri e più famosi libri. Si perchè le similitudini con i romanzi di Harry Potter ci sono e sono parecchie. 
Già il fatto che Zoey entri in una nuova scuola la "Casa della Notte" ricorda la Hogwart di HP, le amicizie fra cui spiccano Shaunee ed Erin (perchè chiamarle gemelle se non lo sono ? ) mi sono sembrate una mal riuscita manovra per richiamare alla mente i Gemelli Weasley sempre di HP...inoltre la mentora di Zoey forse vuol ricordare il Preside di Hogwart ????  
E inoltre a mio parere attinge anche a Twilight della Meyer, per via della quasi storia d'amore fra Erik e Zoey, e devo pur ricordare che a tratti mi ha ricordato un altro libro "Il libro delle Ombre" della Tiernan...insomma Marked alla fine ne è uscito male nonostante sia una storia carina...altra cosa che mi viene in mente è il linguaggio adolescenziale (anche se mi chiedo perchè in un libro per ragazzi (almeno è così che si trova negli scaffali delle librerie) venga così esplicitatamente  usata la parola "Pompino"  Oddio forse sono io che sono rimasa ai tempi della pietra , ma sinceramente la cosa mi ha un tantino lasciato perplessa) . Vi starete chiedendo se ho intenzione di leggere il seguito ??? 
Beh direi di si perchè nonostante tutto è un libro carino e poi sapete che non sò resistere al fascino Vampiresco 


Voto: 

Nessun commento: