lunedì 6 ottobre 2008

"Una ragazza alle notte degli Oscar" di Rachel Pine



Trama :

La giovane Karen riesce finalmente a entrare nell' industria del cinema.  Certo è l' ultima arrivata alla mitica Glorious Picturs, e deve sopportare non solo le sue cape, autentiche vipere, ma anche i colleghi che sgomitano e le pessime abitudini delle star, con i loro capricci da narcisi.  Però, in cambio, potrà partecipare alla notte degli Oscar.  Per controllare gli  inviti...        Spumeggiante, ironico, perfido quanto basta, un romanzo nella tradizione di best seller come "Il Diavolo veste Prada"    ma dedicato a quell' ambiente cinematografico che l' Autrice conosce bene, avendoci lavorato per davvero.

Parere Personale :

Al contrario di molte persone a me questo libro è piaciuto, certo non farò salti di gioia ma è stato come leggere un resoconto giornaliero (molto romanzato) di un periodo lavorativo in una grande casa cinematografica, dove fra star capricciose che credono che tutto gli sia dovuto eVIPERE con la v maiuscola come colleghe, e capi reparto odiose fino all' inverosimile   che conosciamo Karen Jacobs , ragazza con molta voglia di lavorare ma che appena mette piede nella gloriosa sede del regno dei gemelli Waxman, che si rende conto che quel posto in cui molta gente farebbe carte false per entrare a lavorare altri non è che un luogo di pazzi scatenati... dove chiunque viene calpestato nella dignità  per favorire il successo della Glorious Picturs ...E leggendo a molti di noi son sicura che è ritornato alla mente i primi giorni di lavoro quando le colleghe più anziane facevano con noi le saccenti e che i nostri superiori ci rifilavano i lavori più umili e schifosi, mentre loro con la loro aria di austera superiorità  se solo facevamo anche un piccolo sbaglio.... ci umiliavano a più non posso con sgridate a volte davvero fuori luogo....ecco a me leggendo questo libro ha ricordato quel periodo...quando sono entrata per la prima volta nel mondo del lavoro !  E forse in un certo senso questo romanzo mi è piaciuto perchè mi son alla fine rispecchiata un tantino in Karen   

Voto : 

Nessun commento: