giovedì 28 agosto 2008

"Dolce Ostaggio" di Bertrice Small


Trama:

E' un ostaggio indomabile, tenero, fortissimo: nella Scozia del finire del XV secolo e gli intrighi della corte inglese di Riccardo III, Arabella dovrà affrontare mille avventure prima di cedere alla voce del cuore e far ritorno a chi l'ha sempre disperatamente amata...

Parere Personale:

Mai letto un libro più noioso e ripetitivo di questo...anzi devo dire che fin'ora tutti i libri della Small che ho letto...e per fortuna sono pochi...sono tutti uguali...
Al centro della vicenda c'è la nostra protagonista femminile che nutre un amore morboso...e badate bene morboso nel vero senso della parole, per la sua terra...farà di tutto per non farsela portare via. Lascerà il marito che ama, abbandonerà per un anno intero la figlioletta di pochi anni, si concederà al re senza tanti scrupoli, diventerà una spia e alla fine ....cosa che più di tutti mi ha spiazzato e che non ho mai trovato in un romanzo rosa...è una scena di sesso a tre....oh signore.!!!!!..non è che io non apprezzi una scena passionale o altamente hot in un romanzo...ma questa del rapporto a tre mezzo incestuoso alla fine mi ha tremendamente spiazzato....e tutto questo solo perchè la nostra eroina rivoleva la sua terra....
Non solo per questo ma proprio per il modo in cui scrive la Small, credo di aver chiuso letteralmente con lei.
Basta, avevo avuto la malsana idea di darle un'altra occasione....ma dopo questo ho chiuso !!!

Voto:  

Nessun commento: